le notizie che fanno testo, dal 2010

Tg2 Storie (Rai2): le storie della settimana, con Maria Concetta Mattei

Tg2 Storie, le storie della settimana, con Maria Concetta Mattei, 11 novembre 2017 alle una e 15.

"Stabilimenti industriali pericolosi, lumache allevate per produrre prodotti di bellezza, gli Europei Paralimpici giovanili: sono queste alcune delle storie del Tg2, che Maria Concetta Mattei racconterà sabato 11 novembnre, alle 01.15, su Rai2" diffondono in una nota dalla tv di Stato.

"Di seguito il sommario della puntata di domani di 'Storie'. Una ferriera pericolosa. A Trieste - si precisa dalla Rai -, in una zona tutt'altro che periferica, uno stabilimento industriale è fonte di inquinamento ambientale e acustico, come dimostrano i casi di tumore in crescita. Marco e le lumache da allevamento: dopo gli studi in zootecnia, ha deciso di puntare sulla preziosissima bava, lanciando una propria linea di prodotti di bellezza. Tanti atleti paralimpici si sono sfidati in Liguria, fra Genova e Savona, in occasione dei giochi europei giovanili, cui hanno partecipato i rappresentanti di ben 26 nazioni. Cibo per la libertà. Nel nord dello Sri Lanka, il World Food Program Italia incoraggia la scolarizzazione, offrendo cibo agli alunni e alle loro famiglie. Un mare comune il Mediterraneo, su cui si affacciano tanti stati con culture e religioni diverse. Per promuovere un messaggio di fratellanza e di unione al di là delle differenze. Con questo obiettivo, un gruppo di skipper si è unito sotto un manifesto ideale. Un museo sull'isola dell'Asinara, oggi Parco nazionale, raccoglie i documenti di migliaia di detenuti, raccolti e selezionati da altri reclusi. Mentre le lettere, in gran parte mai arrivate a destinazione perché bloccate dalla censura, sono diventate canzoni."

Si puntalizza dunque: "50 mucche e Filippo nato a Sondrio 4 mesi fa da mamma Giulia di 28 anni, una famiglia di allevatori e produttori di formaggio in alpeggio, salito in fasce sulle cime della Valmalenco La cuoca africana più conosciuta è Abibata Konate, celebre anche per la sua attività in favore delle popolazioni del Burkina Faso."

"Una chef che è riuscita a usare il suo talento anche per difendere i diritti civili della sua terra. MO.S.E. sta per 'Modulo Sperimentale Elettromeccanico'. Una sigla che identifica l'intero sistema di dighe mobili per la protezione di Venezia dalle maree definite 'eccezionali'. Tre ingegneri ribadiscono in un libro tutte le perplessità sul progetto" viene comunicato in conclusione.

© riproduzione riservata | online: | update: 10/11/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Tg2 Storie (Rai2): le storie della settimana, con Maria Concetta Mattei
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI