le notizie che fanno testo, dal 2010

Stasera in tv a Senza peccato con Sammy Basso

"La settima puntata di Senza Peccato, il programma condotto da Milo Infante, in onda su Rai 2 venerdì 29 maggio alle 23.45, racconta le storie di ragazzi che si devono confrontare con il tema della 'diversità'", si mette al corrente in un comunicato dalla tv pubblica. Tra i temi affrontati la progeria, raccontata da Sammy Basso, ma anche le discriminazioni razziali e sessuali.

"La settima puntata di Senza Peccato, il programma condotto da Milo Infante, in onda su Rai 2 venerdì 29 maggio alle 23.45, racconta le storie di ragazzi che si devono confrontare con il tema della diversità " comunica la tv pubblica.
Si continua quindi: "Prima voce è quella di Sammy Basso, una delle cinque persone in Italia ammalate di progeria, ovvero la sindrome dell'invecchiamento precoce, che spiega com'è difficile vincere i pregiudizi della gente comune. Gli stessi pregiudizi che ogni giorno deve affrontare Massimo, picchiato in un locale pubblico perché omosessuale e, Lisa Marie, 10 anni, figlia di fecondazione artificiale di una coppia lesbica. Tra i racconti, anche quello di Amani, ragazza siriana cresciuta in Italia, che a 16 anni è stata riportata in Siria con l'inganno e quasi venduta dal padre per un matrimonio combinato. E quello di Mariam, studentessa di religione musulmana alla quale è stato negato lo stage in un hotel di Milano perché indossa il velo. Capitolo importante della puntata è anche la tematica dell'accettazione del proprio corpo. Toccanti le parole di Serena, 16 anni, presa in giro perché grassa, e di Benedetta che da quando ha 17 anni lotta contro l'anoressia."
Viene reso noto al termine: "Com'è consuetudine Senza peccato lascia spazio alle voci dei giovani, che spiegano com'è difficile piacersi in una società che richiede un'immagine perfetta per essere considerati vincenti , e alle opinioni degli esperti che aiutano i telespettatori ad approfondire il problema."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: