le notizie che fanno testo, dal 2010

Speciale Il Tempo e la Storia: stasera in tv 18 novembre il processo di Norimberga

"Norimberga, 20 novembre 1945, settant'anni fa: nella città della propaganda hitleriana si processano i gerarchi nazisti e i loro piani di sterminio. Una ricorrenza alla quale Rai Cultura dedica uno speciale di 'Il Tempo e la Storia' dal titolo 'Norimberga, processo ai vinti', condotto dallo storico Carlo Greppi, in onda mercoledì 18 novembre alle 21.30 su Rai Storia", si espone in una nota della tv pubblica di Stato.

"Norimberga, 20 novembre 1945, settant'anni fa: nella città della propaganda hitleriana si processano i gerarchi nazisti e i loro piani di sterminio. Una ricorrenza alla quale Rai Cultura dedica uno speciale di 'Il Tempo e la Storia' dal titolo 'Norimberga, processo ai vinti', condotto dallo storico Carlo Greppi, in onda mercoledì 18 novembre alle 21.30 su Rai Storia" pubblica in una nota la tv di Stato.
"Alternando il racconto in studio e nei luoghi della storia e straordinarie immagini di repertorio, il programma propone un viaggio di due ore che dal passato arriva al presente, dalla seconda guerra mondiale alla guerra dei Balcani degli anni Novanta, sottolineando i progressi ma anche le dolorose analogie tra ieri e oggi" si prosegue.
"A discutere con Carlo Greppi sui 'nodi' che il processo di Norimberga fa venire alla luce sono gli storici Giovanni De Luna e Walter Barberis, mentre il giurista Fausto Pocar, ex presidente del tribunale internazionale dell'Aja, racconta come la giustizia internazionale si sia evoluta, ispirandosi ai principi di Norimberga e, a sua volta, superandoli" si continua.
"Un tema su cui si sofferma anche - dai luoghi della terribile strage di Srebrenica del 1995 - Ludovica Poli, esperta di diritto internazionale. A Norimberga, gli uomini del Terzo Reich, che hanno scatenato la guerra e sconvolto l'Europa, devono rispondere davanti al primo Tribunale penale internazionale della storia. I crimini commessi sono talmente inauditi che per l'occasione vengono 'inventati' dei nuovi capi d'imputazione. È un processo totalmente nuovo, nella sua intenzione e nelle sue basi giuridiche. Anche se proprio la sua legittimità giuridica è stata a lungo dibattuta, il processo di Norimberga ha gettato le basi della giustizia penale internazionale. Si è infatti affermata l'idea che i crimini che ledono così profondamente la dignità umana devono essere giudicati dall'intera comunità delle nazioni. A Norimberga nasce il termine 'genocidio' e 'crimini contro l'umanità' vengono per la prima volta codificati. Il processo contro il Terzo Reich è anche il primo processo mediatico; centinaia di giornalisti accorrono a raccontare, per la radio e per la carta stampata, quell'evento straordinario la cui eco attraverso le loro cronache rimbalzerà in tutto il mondo" si rende noto in conclusione nel comunicato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: