le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai1, Italiani: stasera in tv Giorgio La Pira, il "cristiano da choc"

"Il 29 giugno 1955 il quotidiano francese Le Monde scrive: Giorgio La Pira: chi non conosce oggi questo piccolo uomo vivace e dolce, questo 'cristiano da choc', che si è lanciato nella vita pubblica senza nulla concedere alla potenza del denaro, né perdere nulla del suo temperamento d'asceta? Una testimonianza ricordata da 'Italiani', il programma con Paolo Mieli, in onda sabato 11 luglio alle 23.30 su Ra1", segnala in un comunicato la Rai.

"Il 29 giugno 1955 il quotidiano francese Le Monde scrive: Giorgio La Pira: chi non conosce oggi questo piccolo uomo vivace e dolce, questo 'cristiano da choc', che si è lanciato nella vita pubblica senza nulla concedere alla potenza del denaro, né perdere nulla del suo temperamento d'asceta? Una testimonianza ricordata da 'Italiani', il programma con Paolo Mieli, in onda sabato 11 luglio alle 23.30 su Ra 1" ragguaglia in una nota la tv pubblica.
Si divulga al termine del comunicato: "Giorgio La Pira, nasce a Pozzallo, in provincia di Ragusa, il 9 gennaio del 1904. Nel 1946 viene eletto Deputato alla Costituente, formula con Moro, Dossetti, Calamandrei e Togliatti, i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana affermando le libertà civili e religiose, il diritto al lavoro, il valore della persona umana. Oltre a rivivere i momenti cruciali della sua vita, la puntata – curata da Antonia Pillosio - propone le testimonianze di Ettore Bernabei (suo amico e collaboratore), Giulio Andreotti, Amintore Fanfani, Vittorio Citterich, Ugo De Siervo (Presidente della Corte Costituzionale suo allievo), e Matteo Primicerio (presidente della Fondazione La Pira di Firenze)."

© riproduzione riservata | online: | update: 11/07/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Rai1, Italiani: stasera in tv Giorgio La Pira, il "cristiano da choc"
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI