le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai1, I giganti 22 agosto: in Trentino con Francesca Dallapè

"Il gigante che veglierà su questa tappa del 'viaggio' di sabato 22 agosto, alle 9.55 su Rai1, sarà il maestoso abete bianco del Trentino, che in Europa è il più alto del suo genere. Si chiama Avez del Principe, vive in Malga Laghetto, sulla strada per passo Vezzena, e guiderà il percorso del testimonial, la tuffatrice olimpionica Francesca Dallapè", viene diffuso in una nota dalla tv pubblica.

La tv di Stato comunica, attraverso una nota pubblicata sul sito istituzionale: "Il gigante che veglierà su questa tappa del 'viaggio' di sabato 22 agosto, alle 9.55 su Rai1, sarà il maestoso abete bianco del Trentino, che in Europa è il più alto del suo genere. Si chiama Avez del Principe, vive in Malga Laghetto, sulla strada per passo Vezzena, e guiderà il percorso del testimonial, la tuffatrice olimpionica Francesca Dallapè."
"Il viaggio percorso attraverso i cinque sensi vede l'Arte Sella come protagonista dell'olfatto. Si tratta di una manifestazione internazionale di arte contemporanea nata nel 1986, che si svolge all'aperto nei prati e nei boschi del comune di Borgo Valsugana, in provincia di Trento, è molto particolare perché tutte le opere che ospita sono biodegradabili, fatte interamente con materiali naturali che, ovviamente, profumano molto facendo anche dell'olfatto un senso per vivere l'arte" prosegue la Rai.
"L'udito porterà i telespettatori prima tra le Dolomiti a conoscere la fortunata rassegna chiamata 'I suoni delle Dolomiti', dove le montagne contribuiscono a creare quella straordinaria armonia che fa sentire pubblico e musicista come se fossero a casa anche se sono a migliaia di metri d'altezza. Musica vuol dire però anche tempo, ed il tempo a Fondo è scandito da un suono ancestrale: quello dell'acqua. Infatti Francesca Dallapè è andata a scoprire come è fatto e come funziona il primo idrocronometro del paese, un capolavoro d'ingegneria e artigianato. Ma l'udito, in questo nuovo viaggio nel Trentino, porterà al tatto perché, anche la musica ha bisogno di tatto. Come dimostreranno due artisti: i fratelli Carrara, di professione organari che fabbricano strumenti di primissima qualità. Per il gusto si scoprirà la varietà gastronomica della ragione, esplorando le strade della mela, ma anche tanto altro. Il capitolo dedicato alla vista darà invece la possibilità di vedere una realtà teatrale straordinaria, dove l'arte è sicuramente di 'larghe vedute'. Nato nel 1976, Pergine Spettacolo Aperto è il più longevo dei festival trentini. Inizialmente unico palcoscenico estivo della regione, dal 1999 si specializza nella formazione di giovani artisti con laboratori e produzioni musicali, di danza, opera e teatro. Una vera e propria fucina creativa che trova nell'accoglienza del diverso la sua linfa vitale" si svela in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: