le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia: stasera in tv 26 ottobre si parte dall'arte di Gae Aulenti

"Donne tra arte, architettura e restauro, e non solo in senso 'materiale': storie che accomunano un personaggio come Gae Aulenti e le protagoniste del nuovo appuntamento con Un mondo di donne, il programma di Rai Cultura in onda lunedì 26 ottobre alle 23.00 su Rai Storia", viene riferito in una nota della tv pubblica.

"Donne tra arte, architettura e restauro, e non solo in senso 'materiale': storie che accomunano un personaggio come Gae Aulenti e le protagoniste del nuovo appuntamento con Un mondo di donne, il programma di Rai Cultura in onda lunedì 26 ottobre alle 23.00 su Rai Storia" divulga in una nota la tv pubblica.
"In primo piano, partendo da Gae Aulenti, il ritratto di tre donne contemporanee che ne condividono spirito e passione. Si comincia con Licia Romano, archeologa dell'università La Sapienza di Roma e, insieme a Franco D'Agostino, professore di Assirologia dell'ateneo" si prosegue.
"A soli 31 anni dirige l'unica missione internazionale al lavoro nel Sud dell'Iraq e ora si trova a Nassiriya - si precisa poi -, a poche ore di auto dagli integralisti dell'Isis, per recuperare l'eredità di una cultura antica."
"Di altri 'recuperi' si occupa, invece, la sartoria L'Orlando Furioso di Torino che offre lavoro a donne con difficoltà psichiche ed emotive collaborando con alcuni centri di salute mentale di Torino. Accolte in un ambiente protetto, le donne hanno la possibilità di mettersi nuovamente in gioco, cercando di ricucire i pezzi delle loro vite e reinventare se stesse. Una sartoria che offre percorsi di inserimento lavorativo e formazione professionale diversi rispetto ai luoghi 'chiusi' dei contesti psichiatrici. A Parigi, infine, un'artista di 30 anni, Mademoiselle Maurice, ha sviluppato un particolare stile di street art. Durante un'esperienza in Giappone ha imparato a conoscere e ad apprezzare l'origami, storica forma artistica orientale che ha deciso di rivisitare personalmente in una nuova veste metropolitana. Le sue installazioni sono vivaci graffiti composti da migliaia di origami che colorano e ravvivano i grigi muri delle città, catturando immediatamente l'attenzione dei passanti per il loro forte impatto visivo. Il suo obiettivo, lanciare un appello in nome della pace, della tolleranza e della tutela dell'ambiente" viene esposto in conclusione del comunicato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: