le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia: stasera in tv 10 agosto "Italia, viaggio nella bellezza" di Saepinum

"'Tra le dissepolte, è questa in Italia la più romantica', così Guido Piovene definiva Saepinum, il piccolo municipio romano nel cuore del Sannio - in provincia di Campobasso - che gli scavi avviati da Valerio Cianfarani nel secondo dopoguerra avevano progressivamente contribuito a riportare alla luce. Una perla riscoperta da 'Italia: viaggio nella bellezza', il programma di Rai Cultura in onda lunedì 10 agosto alle 21.30 su Rai Storia.", viene fatto sapere in un comunicato la Rai.

"'Tra le dissepolte, è questa in Italia la più romantica', così Guido Piovene definiva Saepinum, il piccolo municipio romano nel cuore del Sannio - in provincia di Campobasso - che gli scavi avviati da Valerio Cianfarani nel secondo dopoguerra avevano progressivamente contribuito a riportare alla luce. - fa sapere in un comunicato la tv pubblica - 'Un connubio di antichità morte e antichità vive', dove la vita rurale, ancora alla fine degli anni settanta, continuava a scorrere tra le rovine monumentali dell'età imperiale."
"Una perla riscoperta da 'Italia: viaggio nella bellezza' - viene osservato quindi -, il programma di Rai Cultura in onda lunedì 10 agosto alle 21.30 su Rai Storia. Tra il cardo e il decumano, tra il foro, la basilica e gli edifici settecenteschi sorti ad emiciclo sopra il teatro rivive un mondo a parte, sospeso nel tempo, chiuso tra le mura turrite dotate di porte regali e aperto sulla valle del fiume Tammaro, distesa alle pendici del Massiccio del Matese."
"Sorto come posto di sosta per le greggi e i pastori lungo le vie della transumanza, Saepinum completa il processo di romanizzazione alla fine del primo secolo a. C, in età augustea. L'abitato sannitico viene cancellato del tutto ma la città conserva, attraverso epoche e civiltà diverse, l'originaria funzione di luogo di passaggio tra gli scenari solitari e incontaminati del Molise. Per la rubrica 'I mestieri della cultura', inoltre, obiettivo sul lavoro di Antonio Iaccarino Idelson (Conservazione e Restauro di Beni Culturali Università degli Studi di Urbino - Scuola di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali), un restauratore specializzato in tecniche avanguardiste di innovazione ingegneristica e ricostruttiva. Laddove non ci sono precedenti e non esiste un modus operandi per recuperare un'opera d'arte, viene chiamato lui. Come nel caso della Chiesa del Gesù, a Roma, e della scultura del dio Mitra ritrovata in uno scavo clandestino" si informa infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: