le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia: stasera ad Art detective l'Operazione Half Dollar

"Il mercato dell'arte contraffatta è in costante espansione. E il principale obiettivo dei falsari è l'arte contemporanea. Per questo i carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale frequentano abitualmente vernissage e gallerie a caccia di falsi. Parte un'inchiesta raccontata nella puntata dal titolo 'Operazione Half Dollar' per la serie 'Art detective', in onda lunedì 29 giugno alle 21.30 su Rai Storia", si annuncia in una nota dalla Rai.

La Rai spiega, attraverso quest'ultimo comunicato pubblicato sul sito internet: "Il mercato dell'arte contraffatta è in costante espansione. E il principale obiettivo dei falsari è l'arte contemporanea. Per questo i carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale frequentano abitualmente vernissage e gallerie a caccia di falsi."
"Nel 2008, durante un sopralluogo per una mostra dedicata al ventennale della scomparsa di Franco Angeli, i detective notano che alcuni dei quadri esposti sono troppo 'freschi' per essere stati dipinti almeno due decenni prima" prosegue la tv di Stato.
"Parte un'inchiesta raccontata nella puntata dal titolo 'Operazione Half Dollar' per la serie 'Art detective', in onda lunedì 29 giugno alle 21.30 su Rai Storia, ch. 54 del Digitale terreste e ch.23 Tivù Sat. Si scopre che i falsi si nascondevano proprio nell'archivio storico del maestro della pop art italiana" si continua.
"Molti dipinti erano realizzati per conto di alcuni mediatori da due falsari - viene divulgato al termine della nota -, uno dei quali si era talmente calato nel suo ruolo da avere addirittura reinventato le opere originali."

© riproduzione riservata | online: | update: 29/06/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Rai Storia: stasera ad Art detective l'Operazione Half Dollar
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI