le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia seconda serata 3 dicembre a.C.d.C.: la guerra santa delle Crociate

"Come nasce l'idea di Crociata? Al centro di quattro episodi speciali di 'a.C.d.C.', con la partecipazione del professor Alessandro Barbero, in onda da giovedì 3 dicembre alle 22.30 su Rai Storia", viene riferito con un comunicato della tv pubblica.

"Come nasce l'idea di Crociata? Come si diffonde nel mondo antico la necessità da parte dei cristiani di liberare Gerusalemme? E perché fare della Città Santa l'epicentro morale di tutta la cristianità? Sono i temi al centro di quattro episodi speciali di 'a.C.d.C.' - divulga in un comunicato la tv pubblica di Stato -, con la partecipazione del professor Alessandro Barbero, in onda da giovedì 3 dicembre alle 22.30 su Rai Storia."
"Le Crociate non si possono capire se non si entra nello spirito dell'epoca, quello economico, quello civile e quello religioso. Le Crociate sono il primo episodio di colonialismo europeo, l'espressione di un occidente cristiano in espansione brulicante di uomini e di capitali, ma anche e forse soprattutto di un ideale religioso in continuo fermento, che cerca uno sfogo oltremare" spiega Barbero.
Viene illustrato in conclusione della nota: "Tutto ha inizio nel novembre del 1095, giorno in cui un appello di papa Urbano II darà una svolta alla storia dell'Europa. La chiesa di Urbano è lacerata da tensioni interne, indebolita dal conflitto con il cristianesimo d'Oriente, in lotta con l'Impero. Deve riconquistare la propria autorità messa seriamente in discussione. Il mezzo per riuscirci è un 'pellegrinaggio armato', qualcosa a metà tra la devozione e la guerra. Il possesso della città santa rappresenterebbe il crisma, il sigillo della riacquisita leadership della chiesa d'Occidente. Ma il prezzo da pagare sarà più alto di quanto forse stesso Urbano potesse immaginare. Il documentario è preceduto alle 21.30 da una puntata di 'Amanti – Il potere segreto delle donne', sempre per il ciclo 'a.C.d.C.', dedicata a 'Roxelana, la favorita del sultano'. Lo scenario è l'Impero Ottomano durante le fase di maggiore espansione politica. La protagonista è Húrrem, conosciuta in Occidente come Roxelana, la schiava russa che diventò concubina e poi moglie del sultano Solimano il Magnifico. Il documentario racconta come funzionava l'harem che ospitava le concubine del sultano. L'attività sessuale del sultano aveva uno scopo preciso: produrre e allevare eredi al trono, e dunque non era una faccenda sua privata, ma un affare di stato."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: