le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia, a.C.d.C. 19 novembre: le grandi disfatte dell'esercito di Roma

"La disfatta di Varo nella battaglia di Teutoburgo e la figura di Annibale, uno dei condottieri più famosi del mondo antico, e tra i più temuti dai Romani. Doppio appuntamento con 'a.C.d.C.', il programma di Rai Cultura con il professor Alessandro Barbero, in onda giovedì 19 novembre su Rai Storia", si riferisce dalla tv pubblica di Stato.

"La disfatta di Varo nella battaglia di Teutoburgo e la figura di Annibale, uno dei condottieri più famosi del mondo antico, e tra i più temuti dai Romani. Doppio appuntamento con 'a.C.d.C.', il programma di Rai Cultura con il professor Alessandro Barbero, in onda giovedì 19 novembre su Rai Storia" informa in un comunicato la tv pubblica di Stato.
"Si comincia alle 21.30 - viene osservato -, con la seconda parte del documentario che racconta una delle più tragiche sconfitte dell'esercito romano, la battaglia avvenuta duemila anni fa in una foresta della Bassa Sassonia, tra le legioni di Roma guidate da Varo e alcune tribù della Germania capeggiate da Arminio."
"Alle 22.30 - si comunica ancora -, obiettivo sull'uomo che ha rappresentato il più grande pericolo mai corso da Roma. Il cartaginese Annibale Barca, il cui nome significa il dono di Baal, protetto dagli dei. Il padre di Annibale, Amilcare, è l'uomo più influente di Cartagine. Grazie a lui inizia una nuova espansione verso la Spagna. Alla sua morte, Annibale, a 26 anni, diventa comandante delle forze cartaginesi in Spagna e cerca subito lo scontro con Roma. Il governo cartaginese non vorrebbe la guerra, ma Annibale la provoca invadendo l'Italia. Tra mille difficoltà, attraversa le Alpi con trentasette elefanti. Li perde quasi tutti, ma questo non compromette le vittorie."
Si precisa al termine: "Quando Annibale affronta i Romani a Canne ha già vinto contro di loro tre grandi battaglie: al Ticino, al Trebbia e al Trasimeno dove un intero esercito romano viene annientato a due passi da Roma. Ma la leggenda del Trasimeno è oscurata da un altro successo, quello di Canne, che è anche la più grande sconfitta di tutti i tempi per l'impero romano."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: