le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia, Diario civile: stasera in tv 16 settembre memorie della strage di Pizzolungo

"La mattina del 2 aprile 1985 un'autobomba uccide a Pizzolungo, frazione di Trapani, Barbara Asta e i suoi due figli, Giuseppe e Salvatore, di sei anni. È una strage mafiosa destinata a far discutere a lungo quella riproposta dalla puntata speciale di 'Diario Civile' dal titolo ' Pizzolungo - memoria di una strage', in onda mercoledì 16 settembre alle 21.30 su Rai Storia", viene comunicato dalla tv pubblica di Stato.

"La mattina del 2 aprile 1985 un'autobomba uccide a Pizzolungo, frazione di Trapani, Barbara Asta e i suoi due figli, Giuseppe e Salvatore, di sei anni. È una strage mafiosa destinata a far discutere a lungo quella riproposta dalla puntata speciale di 'Diario Civile' dal titolo ' Pizzolungo - memoria di una strage', in onda mercoledì 16 settembre alle 21.30 su Rai Storia, con un'introduzione del Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti" comunica la tv pubblica di Stato.
"L'autobomba era destinata al giudice Carlo Palermo - viene rivelato infine -, da poco a Trapani per indagare su un traffico di armi e droga che coinvolgeva, oltre alla criminalità organizzata siciliana, anche quella turca. Le dinamiche e i motivi dell'attentato vengono approfonditi dall'ormai ex giudice Carlo Palermo e da Margherita Asta, figlia di Barbara e sorella di Giuseppe e Salvatore, le tre vittime. Carlo Palermo ricorda: 'Il due aprile dell'85 è la giornata che ha diviso in due la mia vita. Quello che ero prima e quello che sono divenuto dopo. Ho avuto la fortuna, ma anche la disgrazia di sopravvivere e vedere che se ero sopravvissuto è perché altri erano morti al posto mio'. 'La storia di mia madre e dei miei fratelli - conclude Margherita Asta - fa capire che le mafie possono colpire tutti. E l'impegno a combattere la criminalità organizzata deve essere da parte di tutti i cittadini'."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: