le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia, Bella storia 30 settembre: il 'look' sportivo di Alberto Bresci

"Imprenditore veneto trentottenne, fondatore di un marchio leader nel settore dell'abbigliamento sportivo di lusso, Alberto Bresci è il protagonista di Bella storia, il programma di Rai Cultura condotto da Maurizio Costanzo, in onda mercoledì 30 settembre alle 23.00 su Rai Storia", spiega in un comunicato la tv pubblica.

"Imprenditore veneto trentottenne - scrive in un comunicato la tv pubblica di Stato -, fondatore di un marchio leader nel settore dell'abbigliamento sportivo di lusso, Alberto Bresci è il protagonista di Bella storia, il programma di Rai Cultura condotto da Maurizio Costanzo, in onda mercoledì 30 settembre alle 23.00 su Rai Storia."
"La 'bella storia' di Bresci parte dalla provincia di Padova - poi viene sottolineato -, dove il giovane Alberto sogna di diventare un campione di tennis e fin dai tempi del liceo va ad allenarsi negli Stati Uniti insieme con molti futuri campioni. Un incidente al ginocchio lo costringe però a smettere. Si trasferisce allora, per gli studi universitari, a Londra, dove incontra i figli di grandi imprenditori italiani, tra i quali Lapo Elkann con il quale stringe una forte amicizia che li porta a condividere lo stesso appartamento."
"Ed è proprio Lapo a regalargli una camicia jeans un po' lisa appartenuta a suo nonno, Gianni Agnelli, che Alberto decide di riprodurre tale e quale, con un tessuto invecchiato, consumata negli stessi punti e con un tricolore sul polsino al posto delle iniziali" si prosegue.
"L'idea è quella di riuscire a esprimere l'eleganza anche attraverso un look sportivo, divertente o spiazzante che sia, purché sempre in grado di definire uno stile. Nasce così nel 2003 una linea di abbigliamento sportivo di lusso, posizionato nella fascia alta del mercato caratterizzata dal logo con il teschio che al posto del naso ha un cuore capovolto. Presto conquista le vetrine italiane, per arrivare sui mercati internazionali. Attualmente l'azienda fattura oltre quindici milioni di euro l'anno, il settanta per cento all'estero. Il tennis continua a occupare un posto importante nel cuore di Alberto e da questa grande passione nasce una linea di abbigliamento tecnico che sta avendo successo in America, Cina, Taiwan, Sud Corea e Giappone" si divulga in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: