le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai 5: stasera in tv 28 ottobre alle Prove d'orchestra di Riccardo Muti "Il ritorno di Don Calandrino"

"E' l'opera buffa 'Il ritorno di Don Calandrino' di Domenico Cimarosa, protagonista di 'Prove d'orchestra', il ciclo di lezioni di musica di Rai Cultura con il Maestro Riccardo Muti che dirige l'Orchestra Giovanile Cherubini in onda mercoledì 28 ottobre alle 21.15 su Rai5", spiega in un comunicato la tv di Stato.

"Una preziosa partitura dimenticata nella biblioteca del Conservatorio di Napoli - rendono noto dalla tv di Stato -, riscoperta da Riccardo Muti e proposta al Festival di Pentecoste di Salisburgo e al Ravenna Festival. E' l'opera buffa 'Il ritorno di Don Calandrino' di Domenico Cimarosa, protagonista di 'Prove d'orchestra', il ciclo di lezioni di musica di Rai Cultura con il Maestro Riccardo Muti che dirige l'Orchestra Giovanile Cherubini in onda mercoledì 28 ottobre alle 21.15 su Rai5. L'opera permette di aggiungere un altro tassello al percorso storico che segnò il passaggio dall'opera barocca ai vertici musicali raggiunti da Mozart. 'Il ritorno di Don Calandrino', il cui libretto è attribuibile a Giuseppe Petrosellini (conosciuto soprattutto come autore del Barbiere di Siviglia per Paisiello) e andata in scena per la prima volta nel 1778 al Teatro Capranica di Roma, è il frutto di un compositore che ha ormai varcato la soglia della notorietà, e si avvia ad essere annoverato tra i grandi operisti del proprio tempo."
"La sua musica trova terreno fertile in un libretto magistralmente congegnato quanto a situazioni comiche - viene illustrato infine nel comunicato -, con un protagonista buffamente erudito, per il quale 'L'Affrica è una città ch'è situata / su le coste d'America / fra Sicilia e Cariddi', cui fanno da contorno personaggi indimenticabili come lo svampito viaggiatore francese Le Blonde, incapace di trattare lo stesso argomento per più di dieci secondi, e la paesana Livietta, che legge il Metastasio come oggi si leggono i romanzi rosa, ma che continua imperterrita a mantenere la propria cadenza dialettale nonostante le arie da signora à la page."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: