le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai 5: stasera in tv 26 novembre l'Elektra di Guy Joosten

"Il ritratto freudiano di una donna ossessionata, che muore in preda al delirio in una danza dionisiaca, dopo aver assistito alla vendetta per la morte del padre portata a termine dal fratello. Lo tratteggia l''Elektra' di Richard Strauss, che Rai Cultura propone giovedì 26 novembre alle 21.15 su Rai5", viene esposto in un comunicato della tv pubblica di Stato.

"Il ritratto freudiano di una donna ossessionata, che muore in preda al delirio in una danza dionisiaca, dopo aver assistito alla vendetta per la morte del padre portata a termine dal fratello. Lo tratteggia l''Elektra' di Richard Strauss, che Rai Cultura propone giovedì 26 novembre alle 21.15 su Rai5. - segnala in un comunicato la tv pubblica di Stato - Registrato al Teatro Comunale di Bologna, dove è andato in scena dal 15 novembre, e proposto in prima visione TV, il quarto lavoro teatrale di Strauss è messo in scena grazie a una produzione internazionale firmata dal fiammingo Guy Joosten per il Gran Teatre del Liceu di Barcellona e per La Monnaie di Bruxelles, dove ha ottenuto grande successo rispettivamente nel 2009 e nel 2010."
"Ambientato negli anni Quaranta del Novecento - si ragguaglia in conclusione nella nota -, periodo ideale per far risuonare tragicamente tra le grigie uniformi gli immortali temi sofoclei, il lavoro di Joosten è basato sul complesso groviglio emozionale che caratterizza la protagonista, e sui suoi rapporti con gli altri personaggi. Il senso di claustrofobia voluto da Strauss e dal librettista Hofmannsthal è ben reso dalle scene di Patrick Kinmonth – autore anche dei costumi – e dalle luci di Manfred Voss, che suggeriscono l'antica fatiscente grandezza del palazzo di Agamennone con un arredamento relativamente semplice, ma di grande impatto. Sul podio, un direttore celebre e assai esperto del repertorio straussiano: Lothar Zagrosek. Protagonisti Elena Nebera nel ruolo di Elektra, Natascha Petrinsky come Klytämnestra, Anna Gabler come Chrysothemis e ancora, nei ruoli maschili di Aegisth e Orest, Jan Vacik e Thomas Hall."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: