le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai 5: stanotte 3 novembre: la tecnologia è disumanizzante?

"Consente di avvicinare le distanze, di curarci sempre meglio, di essere più comodi, veloci ed efficienti. Ma spesso viene criticata per la sua attitudine a disumanizzare oppure ad alienare. E' la tecnologia il tema al centro della puntata del programma di Rai Cultura 'Lo stato dell'arte' condotto dal filosofo Maurizio Ferraris, in onda martedì 3 novembre alle 23.15 su Rai5", viene fatto sapere in un comunicato della tv pubblica di Stato.

"Consente di avvicinare le distanze, di curarci sempre meglio, di essere più comodi, veloci ed efficienti. Ma spesso viene criticata per la sua attitudine a disumanizzare oppure ad alienare. E' la tecnologia il tema al centro della puntata del programma di Rai Cultura 'Lo stato dell'arte' condotto dal filosofo Maurizio Ferraris, in onda martedì 3 novembre alle 23.15 su Rai5" riferisce con una nota la tv pubblica di Stato.
Si prosegue di seguito: "Il termine tecnologia significa letteralmente 'ragionamento/discorso sull'arte' dove per arte si intende la tecnica utilizzata a un determinato scopo. La tecnologia, dunque, in sé non è né buona, né cattiva, né neutra, ma lo può eventualmente diventare in relazione alle conseguenze che genera o all'uso che se ne fa. A discutere di questo, in dialogo con Maurizio Ferraris, Juan Carlos De Martin, editorialista, informatico e accademico italiano e Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico, giornalista, saggista e autore. De Martin sostiene che la tecnologia, e in particolare il web, sono un bene perché consentono un migliore e più diffuso accesso alla cultura, garantiscono la cooperazione e stimolano l'innovazione."
Si illustra infine: "Di contrario avviso Mario Tozzi, secondo cui la tecnologia è inutile, diseducativa e dannosa; non fa cultura ma induce alla superficialità, non educa alla pazienza e a un corretto senso del limite."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: