le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai 5, Radio 3: stasera 12 novembre in diretta il tenore Ian Bostridge con l'orchestra Rai

"Il tenore inglese Ian Bostridge torna con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nel concerto che Rai Cultura propone giovedì 12 novembre alle 20.30 in diretta su Rai5 e su Radio3 dall'Auditorium Rai di Torino", si diffonde in una nota dalla tv pubblica di Stato.

"Alla carriera concertistica alterna collaborazioni con importanti testate giornalistiche e reti televisive, ed è un noto interprete del repertorio liederistico: il tenore inglese Ian Bostridge torna con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai - dopo il successo delle scorse stagioni per l'interpretazione di pagine di Schubert - nel concerto che Rai Cultura propone giovedì 12 novembre alle 20.30 in diretta su Rai5 e su Radio3 dall'Auditorium Rai 'A. Toscanini' di Torino" espone in una nota la tv di Stato.
"Bostridge propone quattro Lieder di Gustav Mahler tratti dalla raccolta Des Knaben Wunderhorn (Il corno magico del fanciullo) per voce e orchestra. L'opera fu scritta tra il 1888 e il 1901 ed è tratta dall'antologia di oltre settecento 'antichi canti germanici' pubblicati da Clemens Brentano e Achim von Arnim - si conclude nel comunicato -, che il Mahler aveva trovato nella casa del capitano Carl von Weber, nipote dell'omonimo compositore, rimanendone stregato. Sul podio dell'Orchestra Rai, il giovane direttore Daniel Smith, che è stato il primo australiano incoronato 'World Champion' e invitato a dirigere nel Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Balzato all'attenzione internazionale dopo aver vinto il primo premio, la 'Golden Baton' e il premio 'Orchestra's Choice' al concorso Fitelberg dell'UNESCO, Smith apre il concerto con l'Ouverture fantasia in si minore Romeo e Giulietta di Pëtr Il'ič Čajkovskij, tratta dall'omonima tragedia di Shakespeare. Completano il programma la Morte di Tibaldo da Romeo e Giulietta, suite n. 1 op. 64bis di Sergej Prokof'ev e la celebre Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica di Ludwig van Beethoven."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: