le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai 2, Sorgente di vita 13 dicembre: la scuola nella società multiculturale

"Nuovo appuntamento domenica 13 dicembre all'1.20 su Rai2 (in replica lunedì 14 alle 24.35 sempre su Rai2) con Sorgente di Vita. I temi della puntata: Dopo le polemiche su presepi e canti natalizi una riflessione sulle sfide della scuola nella società multiculturale", si riporta in una nota dalla tv pubblica.

"Nuovo appuntamento domenica 13 dicembre all'1.20 su Rai2 (in replica lunedì 14 alle 24.35 sempre su Rai 2) con Sorgente di Vita. I temi della puntata: Dopo le polemiche su presepi e canti natalizi una riflessione sulle sfide della scuola nella società multiculturale" informa in una nota la tv di Stato.
Poi viene sottolineato: "A lezione di italiano, di arte e di musica tra gli studenti di una scuola romana che da molti anni affronta il rapporto tra diverse culture, identità e religioni. Le riflessioni dei loro insegnanti, del Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni e dell'esperto della scuola Marco Rossi Doria. Chanukkah, la festa delle luci: centinaia di persone in piazza Barberini a Roma, come in altre città in Italia e nel mondo, nonostante la minaccia del terrorismo. L'accensione pubblica della lampada tradizionale è un'occasione per rinnovare il ricordo della libertà riconquistata dal popolo ebraico grazie alla ribellione dei fratelli Maccabei contro il giogo ellenistico, in difesa della propria identità religiosa e culturale."
"La ridistribuzione della terra, il riposo dei campi, la libertà degli schiavi, la remissione dei debiti, l'istituzione dei tribunali: il Giubileo ebraico, secondo il libro biblico del Levitico, prevedeva ogni cinquanta anni un grande sabato del mondo nel segno della giustizia e di un nuovo equilibrio della società e della natura" si prosegue.
"Una riflessione del rabbino Benedetto Carucci Viterbi. La guerra delle etichette tra Unione Europea e Israele: la richiesta di identificare i prodotti provenienti 'dai territori occupati da Israele dal giugno 1967', il significato politico e simbolico e il possibile impatto economico di una decisione che colpisce lo Stato ebraico in modo diverso rispetto ad altri paesi. Le reazioni in Italia e l'appello del quotidiano 'Il Foglio' contro il boicottaggio dei prodotti israeliani e per il sostegno al 'made in Israel'" si scrive infine nel comunicato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: