le notizie che fanno testo, dal 2010

Radio3Mondo 2 settembre: l'Arabia Saudita nella crisi siriana

"Perché i jihadisti si scagliavano contro i monumenti? E perché continuano a farlo oggi? Mercoledì 2 settembre, alle 11.00 a Radio3Mondo, Anna Maria Giordano lo chiede a Liisa Liimatainen, giornalista finlandese esperta di Medio Oriente", rivelano in una nota dalla tv pubblica.

La Rai comunica, attraverso quest'ultima nota pubblicata sul portale internet: "L'Arabia Saudita, Paese il cui sistema giudiziario è definito dagli attivisti di Amnesty International come non conforme agli standard internazionali per le 102 esecuzioni della pena di morte avvenute dall'inizio dell'anno, contro le 90 dell'intero 2014, è in primo piano insieme agli Stati Uniti per trovare una soluzione politica alla crisi siriana."
"Nel Paese degli Assad le violenze delle forze governative e dei jihadisti si stanno abbattendo lungo tutto il territorio e le distruzioni di beni archeologici sempre più frequenti sono ormai parte della strategia dell'ISIS. La cultura della distruzione di monumenti e di siti culturali trova radici nel passato - diffonde in conclusione la tv pubblica -, proprio nello Stato Saudita del XVIII. Perché i jihadisti si scagliavano contro i monumenti? E perché continuano a farlo oggi? Mercoledì 2 settembre, alle 11.00 a Radio3Mondo, Anna Maria Giordano lo chiede a Liisa Liimatainen, giornalista finlandese esperta di Medio Oriente, autrice del libro 'Un'altra faccia dell'Arabia Saudita: donne coraggiose e cyber giovani'."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: