le notizie che fanno testo, dal 2010

Puliamo il mondo 2015: diretta tv e speciali sulla Rai dal 21 al 27 settembre

"Torna, come da oltre vent'anni, Puliamo il mondo, edizione italiana di 'Clean Up the world', la più grande iniziativa di volontariato ambientalista del mondo. Per una settimana, da lunedì 21 settembre a domenica 27 settembre, i giornalisti della TGR, testata giornalistica regionale della Rai, racconteranno il lavoro dei cittadini e dei volontari, le grandi pulizie del territorio, con dirette, ospiti, approfondimenti, inchieste", viene riportato in un comunicato della tv di Stato.

"Torna - segnala in un comunicato la tv pubblica di Stato -, come da oltre vent'anni, Puliamo il mondo, edizione italiana di 'Clean Up the world', la più grande iniziativa di volontariato ambientalista del mondo. Per una settimana, da lunedì 21 settembre a domenica 27 settembre, i giornalisti della TGR, testata giornalistica regionale della Rai, racconteranno il lavoro dei cittadini e dei volontari, le grandi pulizie del territorio, con dirette, ospiti, approfondimenti, inchieste. E sarà Ambiente Italia, la trasmissione della testata che sin dal '90 caratterizza l'informazione ambientale con le sue trasmissioni del sabato pomeriggio, il veicolo con cui far arrivare ovunque il messaggio della campagna."
"Sei gli appuntamenti quotidiani, dal lunedì al sabato, oltre a una lunga diretta, una vera e propria maratona da Nord a Sud, la domenica mattina, sempre su Rai3. Da lunedì 21 settembre a sabato 26 settembre alle 15.35 per un quarto d'ora su Rai3 (sabato 26 a partire dalle 14.50). La striscia quotidiana, appuntamento divenuto tradizionale nel palinsesto di fine estate di Rai3, vuole raccontare l'Italia delle emergenze ambientali, ma anche delle buone pratiche. Quindici minuti, condotti da Alessia Mari in diretta dallo studio tv6 del Centro di produzione Rai di Torino, con i ragazzi delle scuole torinesi, ospiti, collegamenti e servizi da tutta Italia. Una sorta di inventario di ciò che funziona oppure no, tra storie di stili di vita, rabbie, battaglie di comitati spontanei, pareri di esperti e scienziati, rassicurazioni e promesse di amministratori e politici. Un viaggio nell'Italia che protesta e propone, che denuncia e si adopera" si prosegue.
"Come a l'Aquila dove le scuole si ripuliscono il giardino pubblico di Collemaggio; o nella piana del Sele dove al centro delle operazioni c'è il litorale domizio - si precisa quindi -, occasione per richiamare l'attenzione sulle troppe illegalità diffuse; nel centro storico degradato di Cosenza; a Pisticci, in Basilicata, dove si lavorerà di pennello e vernice per imbiancare case e muretti; a Terni, dove l'ultima emergenza deriva dalla scoperta di interramenti abusivi di rifiuti tossici nelle campagne; a Bagnolo Piemonte, dove si è già fatto pulizia la prima domenica di settembre anche per rilanciare l'allarme sull'abbandono dei piccoli comuni; a Palermo, dove si agirà soprattutto nell'area della discarica, a Castelvolturno, dove anche i migranti contribuiranno a liberare da rifiuti e abusi la pineta a mare, a Trento, dove si svolgono operazioni di bonifica lungo i fiumi, nelle Cinque Terre dove si ripristinano i muretti a secco e si ripuliscono zone dell'ultima alluvione… Vicende, casi, situazioni, ma anche testimonianze di impegno: da quella in diretta di Emilio Solfrizzi (ospite lunedì nella prima puntata della striscia) a quella di Carmen Consoli (raccolta a Catania, la sua città), Stefania Belmondo e altri esponenti del mondo dello spettacolo e della cultura."
"Proprio da un attore, del resto, Alessandro Gassmann, è partita questa estate una iniziativa che riprende lo spirito ormai venticinquennale di Puliamo il mondo: nella bufera su Roma sporca e depredata, Gassmann ha invitato i cittadini a scendere sotto casa e… fare da soli, armati di ramazza e paletta. 'Conosco la manifestazione e ne condivido l'importanza, soprattutto a Roma e oggi – ha scritto l'attore al conduttore di Ambiente Italia, Beppe Rovera, che lo ha invitato a scendere in campo nella diretta di domenica 27 – purtroppo sarò impegnato in prove di teatro fuori città e non mi sarà possibile partecipare direttamente. Darò, nel mio piccolo – ha concluso Gassman – eco sulla mia pagina Twitter'. Ma saranno i ragazzi, coinvolti attraverso le scuole di ogni ordine a grado, le associazioni, i comitati spontanei i protagonisti dei racconti e reportage che gli speciali rilanceranno sui teleschermi; anche se non mancheranno i confronti con le autorità cui tocca dare soprattutto risposte ai diritti dei cittadini. Come le interviste registrate per l'occasione con il sindaco di Roma, Ignazio Marino, e il Prefetto Gabrielli, ragionando dello stato comatoso della politica dei rifiuti nella capitale che si prepara peraltro ad accogliere milioni di pellegrini, e per un anno intero, con il Giubileo. Domenica 27 settembre dalle 9.00 alle 12.00 su Rai3. Una mobilitazione quanto mai attuale, dunque, quella di questa edizione, che sfocerà domenica 27 settembre nella pulizia di Colle Oppio, a Roma, a fianco del Colosseo, momento di impegno attivo per centinaia di volontari, ma anche di riflessione e messa a fuoco dei problemi. E proprio quello sarà il teatro dello speciale Puliamo il mondo che su Rai3, dalle 9.00 alle 12.00, racconterà il Paese che reagisce: condotto da Beppe Rovera, sfileranno dinanzi alle telecamere cittadini, amministratori, politici, rappresentanti delle ambasciate, ambientalisti, testimonial, esponenti di associazioni in un confronto con il resto d'Italia attraverso collegamenti diretti con Torino (parco Dora), Cagliari (stagno di Santa Gilla), Verona (antiche mura), piana del Sele (Campania). In scaletta anche contributi registrati provenienti da tutte le sedi della Tgr per documentare le più interessanti e curiose iniziative in svolgimento nel week end nelle diverse regioni" si continua.
"La Tgr, d'altra parte, è da sempre il veicolo privilegiato per portare ovunque il messaggio di 'Clean Up the world': la ramificazione sul territorio, la ricaduta su tutte le edizioni dei tg regionali e nazionali e dei giornali radio, dei servizi preparati da inviati e redattori, favorisce una diffusione capillare delle informazioni, consente di dare conto di iniziative sparse anche negli angoli più lontani e dimenticati costruendo una rete di scambio e di solidarietà tra le popolazioni dal forte valore sociale e comunicativo. Ed è dal 1994, ormai, che Ambiente Italia supporta con le sue dirette la manifestazione importata dall'Australia da Legambiente: dalla prima, da piazza del Popolo, a Roma, una domenica di settembre del '94, a quella dello scorso anno da Milano, corso Buenos Aires, sono cresciuti collegamenti, interventi a testimonianza di una sensibilità maturata nel Paese, che ha allargato il coinvolgimento di comuni, enti, scuole, aziende, protagonisti del mondo culturale, sociale, politico, singoli individui" si diffonde al termine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: