le notizie che fanno testo, dal 2010

Piazza della Loggia 41 anni dopo a "Il giorno e la storia"

"È il 28 maggio 1974 e in Piazza della Loggia a Brescia, durante un comizio antifascista, esplode un ordigno al tritolo nascosto in un cestino della spazzatura. Muoiono otto persone, altre novantaquattro restano ferite", viene annunciato in un comunicato dalla tv pubblica.

"È il 28 maggio 1974 e in Piazza della Loggia a Brescia - diffonde in una nota la tv pubblica di Stato -, durante un comizio antifascista, esplode un ordigno al tritolo nascosto in un cestino della spazzatura. Muoiono otto persone, altre novantaquattro restano ferite. La rievocazione della strage è affidata allo storico Paolo Colombo, ospite di Il giorno e la storia - cronache, fatti e protagonisti del giorno - in onda giovedì 28 maggio alle 00.40, e in replica alle 08:30, alle 11.30, alle 14.00 e alle 20:30, su Rai Storia, ch. 54 del Digitale Terrestre e ch. 23 Tivù Sat."
"L'attentato di Piazza della Loggia è uno dei tragici episodi della strategia della tensione che insanguinano l'Italia tra il 1969 e il 1984 - si rileva poi -, una lunga scia di morte, da Piazza Fontana, alla bomba alla Questura di Milano, al treno Italicus."
"Nella puntata viene ricordato inoltre, - si rende noto infine - il 28 maggio 1980, giorno dell'assassinio di Walter Tobagi, 33 anni, giornalista del Corriere della Sera , ucciso da un commando delle Brigate Rosse. Al Corriere della Sera, Tobagi svolgeva con coraggio il ruolo di inviato sul fronte del terrorismo, oltre all'attività di cronista politico e sindacale."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: