le notizie che fanno testo, dal 2010

Lombardo: "campagna contro" al TG 1, e cita in giudizio Minzolini

Raffaele Lombardo, governatore della Sicilia, annuncia che ha intenzione di citare in giudizio Augusto Minzolini perché al TG 1 ci sarebbe stata una vera "campagna contro" ai suoi danni. Ma l'UsigRai ricorda che è l'Ordine e non i tribunali il luogo "in cui si dirimono le questioni dei giornalisti".

"Dopo l'ennesima puntata contro la Sicilia e contro il governo della Sicilia è il momento di affidare alla magistratura il compito di stabilire l'entità dei danni morali e materiali causati da una campagna denigratoria che non ha nulla a che vedere con il sacrosanto diritto d'informazione". E' in questa maniera che il Presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, annuncia che i suoi legali hanno avviato la procedura per l'atto di citazione in giudizio civile contro il direttore del TG 1 Augusto Minzolini, dove verrà chiesto un "risarcimento per danni morali e materiali pari a 100 milioni di euro". In una nota si spiegherebbe che "il presidente della Regione siciliana sarebbe finito 'nel mirino del TG 1' poiché reo di avere fatto alleanza col Terzo Polo e di avere rotto, in Sicilia, con il Pdl". Non dello stesso avviso Augusto Minzolini che sottolinea come "la sola responsabilità del TG 1" sia "quella di aver fatto della cronaca l'attività principale di ogni giornale degno di questo nome". "Solo cronaca - continua Minzolini - anche nel servizio di ieri sera dove veniva denunciata la possibilità di una sanatoria edilizia in Sicilia presentata come tutela e valorizzazione delle coste che riguarderebbe anche una villetta al mare abusiva di proprieta della signora Lombardo". Il direttore del telegiornale della prima rete chiude poi affermando: "Se con queste minacce abnormi, Lombardo pensa di anestetizzare il TG 1 si sbaglia di grosso. Io sono allergico ai sedativi". Pronta la replica del governatore della Sicilia, spiegando che non è sua volontà "anestetizzare il TG 1" visto che "a far questo" ci pensa già Minzolini "con la sua inarrivabile faziosità", aggiungendo che "di abnorme, c'è solo il modo con cui conduce la testata", sottolineando come il TG 1 abbia "perso più di un milione di spettatori" oltre a mortificare "le professionalità dei giornalisti di quella redazione, come dimostra la preoccupazione degli organismi sindacali". Sulla vicenda è intervenuto anche l'UsigRai (Unione Sindacale Giornalisti Rai), ricordando che "non sono i tribunali i luoghi in cui si dirimono le questioni dei giornalisti" e che quindi "sarebbe opportuno portare all'Ordine la doglianza che il presidente della Regione Sicilia Lombardo lamenta, peraltro citando anche atti di provenienza sindacale". Raffaele Lombardo nella nota diffusa (come riporta La Repubblica - http://is.gd/o2UZjg) spiega che a sostegno "dell'atto di citazione contro Minzolini saranno presentati anche ampi stralci del 'Libro Bianco del TG 1', documento realizzato dal Comitato di redazione del telegiornale di Rai 1", dove si evincerebbe, prosegue la nota, che quella del TG 1 sarebbe stata "una vera e propria 'campagna contro' Lombardo, perché così viene definita nel documento del comitato di redazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: