le notizie che fanno testo, dal 2010

La strage di Bologna: la Rai ricorda i volti ed i misteri del 2 agosto 1980

"Un giorno scandito dalle edizioni straordinarie dei Tg. Le stesse che - il 2 agosto di trentacinque anni - fecero irruzione nelle case degli italiani per raccontare la strage di Bologna. Una ricorrenza che Rai Storia, il canale di Rai Cultura, ricorda anche così - per tutta la giornata di domenica 2 agosto - intrecciando storia e memoria e dedicando gran parte della propria programmazione alla ricorrenza", si diffonde in un comunicato della tv pubblica.

"Un giorno scandito dalle edizioni straordinarie dei Tg. Le stesse che - il 2 agosto di trentacinque anni - fecero irruzione nelle case degli italiani per raccontare la strage di Bologna. Una ricorrenza che Rai Storia - spiegano in una nota dalla tv pubblica -, il canale di Rai Cultura, ricorda anche così - per tutta la giornata di domenica 2 agosto - intrecciando storia e memoria e dedicando gran parte della propria programmazione alla ricorrenza."
"Per non dimenticare. Si parte con 'Il giorno e la Storia' - alle 00.10, e in replica alle 08.30, alle 11.30, alle 14.00 e alle 20.30 – che ricostruisce l'attentato e la successiva vicenda giudiziaria. Un percorso che si conclude solo il 23 novembre 1995 con la sentenza di Cassazione che condanna all'ergastolo, come esecutori dell'attentato, i neofascisti dei Nar Giuseppe Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, che si sono sempre dichiarati innocenti. Condanne per il depistaggio delle indagini anche per l'ex capo della P2 Licio Gelli, l'ex agente del SISMI Francesco Pazienza e gli ufficiali Pietro Musumeci e Giuseppe Belmonte, sempre dei servizi segreti militari. Il 9 giugno 2000 la Corte d'Assise di Bologna emette nuove condanne per depistaggio. Ma i mandanti della strage non sono mai stati identificati. Obiettivo su Bologna anche a 'Il Tempo e la Storia – La strage di Bologna', in onda alle 20.50" si prosegue.
"Partendo da quell'orologio fermo alle 10.25 del mattino - si specifica in aggiunta -, il professor Giovanni De Luna ripercorre con Massimo Bernardini il difficile cammino dell'inchiesta giudiziaria dalla quale emerge uno scenario torbido in cui si mescolano informative e depistaggi dei servizi segreti deviati ambienti neofascisti e Loggia massonica P2, banda della Magliana e camorra."
"Alle 21.30, è la volta del documentario di Matteo Pasi 'Un solo errore: Bologna 2 agosto 1980' che racconta l' attentato della attraverso le voci e i volti delle persone direttamente coinvolte nella strage. In primo piano, in particolare, la reazione della città: i soccorsi immediati, la manifestazioni spontanee, le reazioni dell'allora sindaco di Bologna Renato Zangheri e del presidente della Repubblica Sandro Pertini. Da tutti, da subito, una sola richiesta: verità e giustizia. In primo piano, inoltre, il difficile iter investigativo, tra depistaggi e trame oscure" si continua.
"Alle 22.30, infine,la puntata di 'La notte della Repubblica' di Sergio Zavoli dal titolo 'La strage di Bologna', che ricostruisce lo scenario e le conseguenze politiche della strage, e racconta gli ostacoli che hanno impedito di fare piena luce sulla stagione dello stragismo in Italia" si espone in ultimo nel comunicato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: