le notizie che fanno testo, dal 2010

Il giorno e la storia 16 settembre: l'omicidio di Mauro De Mauro

"La sera del 16 settembre 1970 viene sequestrato il giornalista del quotidiano 'L'Ora' di Palermo Mauro De Mauro. Il suo corpo non sarà mai ritrovato. Una vicenda ricostruita da 'Il giorno e la storia', in onda mercoledì 16 settembre alle 24.40, e in replica alle 08.30, 11.30, 14.00 e alle 20.30, su Rai Storia", si rivela in una nota dalla tv pubblica.

"La sera del 16 settembre 1970 viene sequestrato il giornalista del quotidiano 'L'Ora' di Palermo Mauro De Mauro. Il suo corpo non sarà mai ritrovato. Una vicenda ricostruita da 'Il giorno e la storia', in onda mercoledì 16 settembre alle 24.40, e in replica alle 08.30, 11.30, 14.00 e alle 20.30, su Rai Storia." annuncia in una nota la tv di Stato.
"Il processo per l'omicidio del cronista si è chiuso recentemente senza colpevoli. A quarantacinque anni dal fatto - si segnala quindi -, la Cassazione ha confermato l'assoluzione per l'unico imputato, il boss Totò Riina. La morte di De Mauro, ex-combattente della X Mas, è stata messa in relazione sia con il suo ruolo di consulente per il film 'Il caso Mattei' di Francesco Rosi, sia con un suo presunto scoop sui rapporti tra mafia e golpe Borghese."
"In primo piano, anche il massacro nei campi profughi di Sabra e Shatila. La strage avviene il 16 settembre 1982, nella periferia di Beirut, per mano di uomini delle milizie cristiano-falangiste, con il supporto degli israeliani, per vendicare l'assassinio del neoeletto presidente Bashir Gemayel. Il bilancio, secondo stime difficilmente verificabili, sarà di tremila vittime. Una grande manifestazione di protesta in Israele porta alla creazione di una commissione d'inchiesta che attribuisce ad Ariel Sharon la responsabilità dei fatti, costringendolo a dimettersi da ministro della Difesa. Il 16 dicembre dello stesso anno, l'Assemblea delle Nazioni Unite, stabilisce 'che il massacro è stato un atto di genocidio'. Ospite di questa puntata di 'Il giorno e la storia' lo storico Alberto Melloni" si ragguaglia infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: