le notizie che fanno testo, dal 2010

Il Tempo e la Storia 17 novembre: alle radici dell'instabilità del Medio Oriente

"Dopo i tragici avvenimenti di Parigi, la lettura storica delle origini dello Stato Islamico è al centro della nuova programmazione settimanale di 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura condotto da Massimo Bernardini, in onda alle 13.10 su Rai3 e alle 20.50 su Rai Storia", riferisce in una nota la tv pubblica.

"Dopo i tragici avvenimenti di Parigi, la lettura storica delle origini dello Stato Islamico - il complesso fenomeno geo-politico e religioso, che ormai condiziona la vita e i pensieri di popolazioni che vanno dal Medio Oriente fino al cuore dell'Europa - è al centro della nuova programmazione settimanale di 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura condotto da Massimo Bernardini, in onda alle 13.10 su Rai3 e alle 20.50 su Rai Storia" rendono noto dalla tv pubblica di Stato.
"Martedì 17 novembre, nella puntata 'Ottomani: la fine di un impero', Bernadini, con il professor Ernesto Galli della Loggia, va alla ricerca delle radici storiche dell'instabilità del Vicino e Medio Oriente a partire dalla fine dell'Impero ottomano che per otto secoli ha dominato quella regione. Si prosegue mercoledì 18 novembre con 'Le guerre del Golfo' ripercorse con il professor Giorgio Del Zanna per capire quanto i conflitti iracheni hanno influito sugli scenari geo-politici che sono alla base dell'avanzata dei fondamentalismi e dello Stato islamico. Giovedì 19 novembre, obiettivo su 'L'invasione russa dell'Afghanistan': il professor Adriano Roccucci analizza uno dei conflitti che hanno lasciato segni profondi in quella area mediorientale e nel jihadismo odierno con la sconfitta dell'URSS e la vittoria della resistenza afghana, dei mujaheddin, che combattevano per la propria indipendenza nel segno dell'Islam. Chiude la settimana, venerdì 20 novembre, una puntata speciale che punta i riflettori sull'attualità. Insieme a Massimo Bernardini, gli storici Franco Caridni e Alessandro Barbero" si conclude infine nella nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: