le notizie che fanno testo, dal 2010

De Luca: Rai3 fa "camorrismo giornalistico". Rai: valutiamo querela

"L'attacco del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca a Rai 3 è offensivo e ingiustificato. La definizione di 'camorrismo giornalistico' usata nei confronti di una rete del servizio pubblico è intollerabile per l'azienda e i tanti professionisti che vi lavorano", si riferisce dalla tv di Stato.

"L'attacco del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca a Rai 3 è offensivo e ingiustificato. La definizione di 'camorrismo giornalistico' usata nei confronti di una rete del servizio pubblico e' intollerabile per l'azienda e i tanti professionisti che vi lavorano" denunciano in un comunicato dalla tv di Stato.
"Un conto è il diritto di critica, - si legge in ultimo - un conto accostare il rigoroso lavoro giornalistico a realtà criminali. Rai valuterà con i suoi legali ‎gli estremi di un'eventuale azione a tutela della rispettabilità di Rai3". Durante il suo intervento alla Festa nazionale di Scelta civica a Salerno, l'ex sindaco si è infatti scagliato contro quella "lobby radical chic" che sarebbe presente in Rai 3 definita da De Luca come "la più grande fabbrica di depressione. Dopo la replica della Rai e del direttore di Rai3, Andrea Vianello, Vincenzo De Luca precisa: "Si viola la Costituzione definendo qualcuno condannato in assenza di una sentenza definitiva o considerando un criminale chi apre un cantiere. Oppure da un'intervista di 30 minuti si estrapolano solo 30 secondi strumentalmente. - concludendo - Non ho padrini né padroni e non accetto l'idea che ci sia una categoria o un lavoro che non possa esser criticato a prescindere".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: