le notizie che fanno testo, dal 2010

D'Alessandro: Santoro? Incolmabile. Forse su Rai 2 talk "usa e getta"

Pasquale D'Alessandro, neo direttore di Rai 2 sottolinea di essere "arrivato con il palinsesto già approvato dal Cda fino al 31 dicembre", facendo intendere che almeno per il momento non gli si potrà chiedere di "tappare" il buco che si è creato con la "dipartita" di Michele Santoro.

Pasquale D'Alessandro, neo direttore di Rai 2, parlando della programmazione che sta per partire, sottolinea immediatamente di essere "arrivato con il palinsesto già approvato dal Cda fino al 31 dicembre", facendo intendere che almeno per il momento non gli si potrà chiedere di "tappare" il buco che si è creato con la "dipartita" di Michele Santoro, che con il suo Annozero raggiungeva anche picchi del 20% di share. "Stimo e apprezzo Santoro - afferma D'Alessandro - la sua assenza mi procura dispiacere ed è numericamente incolmabile", anticipando che probabilmente lo spazio informativo sarà riempito da "una formula un po' nuova", magari con un "talk show 'usa e getta' quando l'attualità lo richiederà". Il direttore di Rai 2 precisa però che lo spazio per l'approfondimento sarà riservato comunque in tanti altri programmi, rivelando che, oltre all'idea di trasmettere reportage "aggressivi, ben costruiti" di Sandro Ruotolo, storico collaboratore di Santoro, forse ci sarà "l'affaccio" di Giovanni Minoli in prima serata. Pasquale D'Alessandro parla anche de l'Isola dei famosi, che quasi sicuramente avrà una doppia conduzione e un "revival" di vecchi concorrenti pronti a naufragare di nuovo, mentre non è ancora chiaro se il vincitore del nuovo talent show di Rai 2 Star Academy (che prende il posto di X Factor "emigrato" su Sky) parteciperà di diritto a Sanremo. Per Victoria Cabello il direttore di Rai 2 spende solo parole entusiaste, affermando che anche lui l'avrebbe scelta come nuova conduttrice di "Quelli che il calcio" al posto di Simona Ventura. Eredità non facile da gestire ma che, a quanto pare, Victoria sta reggendo alla grande tanto che D'Alessandro ammette come la Cabello sia in grado di "cambiare di segno tutti gli interventi", spiegando che "è stato un buon risultato non solo di ascolto ma del programma in sé". Ultima indiscrezione, l'idea di "riportare in seconda serata il comico" visto che in questi ultimi tempi Rai 2 aveva perso tale "tradizione". D'altronde, ciò che vuole fare il neo direttore, è una Rete "più curiosa, più giovane, più contaminata".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: