le notizie che fanno testo, dal 2010

Ci tocca anche Sgarbi? No, la Rai lo chiude. Un brindisi di troppo

"Ci tocca anche Sgarbi", il programma del noto critico nonché politico, è stata sospesa perché la prima puntata ha fatto troppi pochi ascolti. Forse a non portargli troppa fortuna quel brindisi dopo la prima puntata da Berlusconi, quando i dati Auditel non erano ancora arrivati.

"Ci tocca anche Sgarbi", il programma del noto critico nonché politico, è stata sospesa perché la prima puntata ha fatto troppi pochi ascolti. Per l'esattezza, poco più di due milioni di telespettatori, cioè meno della metà di quello che Rai 1 riesce a fare in prima serata, e solo l'8,27% di share. Viale Mazzini così ha deciso di non rischiare (doveva andare in onda una seconda puntata per poi riprendere a settembre) e ha comunicato a Vittorio Sgarbi la sua decisione, che il conduttore ha "condiviso", specifica la nota della Rai. "Io accetto tutto, sono colpevole ma non pentito - spiega Vittorio Sgarbi, commentando la decisione - e non avrei voluto fare altro, sapevo bene quello che volevo fare e non chino il capo. Tornerò in prima serata e continuerò a parlare di cultura, di arte e letteratura. Non lo considero affatto un fallimento. Masi mi ha chiamato ed era entusiasta". Meno entusiasti sembrano essere coloro che cominciano a porsi delle domande sui costi che la Rai ha supportato per mettere in onda "Ci tocca anche Sgarbi". Roberto Rao, capogruppo Udc in Vigilanza, chiede per esempio "quanto sia costata e quanto ancora costerà all'azienda questa operazione". "Su questo la Rai deve fare chiarezza - continua Rao - specificando, come prevede il Contratto di servizio, se si tratta di risorse derivanti dal canone o dalla raccolta pubblicitaria, cioè se è denaro pubblico o un investimento commerciale sbagliato". E c'è già nell'ambiente chi scherza sul perché gli ascolti siano stati così deludenti. Vittorio Sgarbi e tutto lo staff, infatti, sono stati ospiti di Silvio Berlusconi, a Palazzo Grazioli, per brindare l'avvio della trasmissione subito dopo la messa in onda della prima puntata. Ma, come è noto, alzare i calici prima di avere in mano i dati Auditel non ha mai portato troppo bene. E questa non sembra essere stata l'eccezione che conferma la regola.

© riproduzione riservata | online: | update: 20/05/2011

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ci tocca anche Sgarbi? No, la Rai lo chiude. Un brindisi di troppo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI