le notizie che fanno testo, dal 2010

Cda Rai: mandato a Campo Dall'Orto per sviluppo strategia OTT (over the top content)

"Il Consiglio d'Amministrazione della Rai ha dato mandato al Direttore Generale Antonio Campo Dall'Orto di implementare il percorso di sviluppo della strategia OTT (over the top content), iniziato con l'accordo per la produzione della serie Suburra con Netflix, al fine di cogliere le ulteriori opportunità di questo mercato", si riferisce in una nota dalla tv di Stato.

Si è riunito ieri "sotto la presidenza di Monica Maggioni il Consiglio d'Amministrazione della Rai che ha dato mandato al Direttore Generale Antonio Campo Dall'Orto di implementare il percorso di sviluppo della strategia OTT (over the top content), iniziato con l'accordo per la produzione della serie Suburra con Netflix, al fine di cogliere le ulteriori opportunità di questo mercato" dà notizia la tv di Stato.
Si continua dunque: "I consiglieri d'amministrazione sono inoltre stati informati delle decisioni prese dal CdA Auditel in merito alla problematica sulle rilevazioni. Il Consiglio d'Amministrazione ha poi analizzato l'inversione di tendenza negli ascolti di Radio Rai che, dopo anni in cui il settore è apparso in sofferenza rispetto ai competitor, presentano una crescita per Radio1, Radio2 e Radio3. Sono inoltre state illustrate le nuove sfide che attendono l'azienda in settori come il DAB e le web Radio."
"Nel corso della riunione il Direttore Generale ha presentato ai consiglieri le iniziative editoriali predisposte dalla Rai in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia che a partire dalla fine del mese di ottobre coinvolgeranno reti e testate nel raccontare la marcia di avvicinamento all'8 dicembre data di apertura ufficiale del Giubileo" si prosegue.
"Inoltre, in occasione del 40° anniversario della scomparsa di Pier Paolo Pasolini, la Rai ha previsto in palinsesto una serie di iniziative editoriali per ricordare l'intellettuale, lo scrittore, il poeta, il regista e il drammaturgo, che interesseranno tutti i canali televisivi e radiofonici. Ai consiglieri di amministrazione è stato inoltre illustrato un documento sull'assetto immobiliare complessivo dell'azienda. Nel corso della riunione è stato affrontato il tema dell'emissione del prestito obbligazionario da 350 milioni di euro finalizzato alla ristrutturazione del debito del gruppo a tassi molto vantaggiosi (1,5%), che ha permesso un risparmio annuo di circa 8 milioni di euro. L'emissione del bond non ha comportato alcun rialzo automatico delle retribuzioni ai livelli precedenti al tetto previsto dalla legge. Si è invece colta l'opportunità di una rideterminazione dei livelli retributivi delle figure manageriali. A seguito di un'analisi condotta da Hay, società leader mondiale nel settore delle risorse umane, sono stati fissati nuovi parametri più coerenti col mercato" viene esposto in conclusione nella nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: