le notizie che fanno testo, dal 2010

Paolo Di Lauro, il boss invisibile: a "Le origini di Gomorra", 9 marzo Rai Storia

"Schivo e solitario, per oltre vent'anni ha costruito un impero economico senza precedenti. Nessuno lo aveva mai visto in pubblico Paolo Di Lauro, il boss 'invisibile'. Un personaggio raccontato da 'Le origini di Gomorra' la serie di Rai Cultura in onda mercoledì 9 marzo alle 22.45 su Rai Storia per 'Diario Civile'", comunica la Rai

"Schivo e solitario, per oltre vent'anni ha costruito un impero economico senza precedenti. - viene rivelato in una nota dalla Rai - Centinaia di società intestate a suoi prestanome, un traffico di droga così imponente da aver trasformato Scampia nella più grande piazza di spaccio di tutta Europa con un giro di soldi complessivo di oltre mille miliardi di lire all'anno."
"Eppure nessuno sapeva che faccia avesse, nessuno lo aveva mai visto in pubblico Paolo Di Lauro, il boss 'invisibile'. Un personaggio raccontato da 'Le origini di Gomorra' la serie di Rai Cultura in onda mercoledì 9 marzo alle 22.45 su Rai Storia per 'Diario Civile', con un'introduzione del Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti. Di Lauro non era arrogante come Cutolo, né alla moda come Giuliano. E neppure sanguinario come Sandokan. Di lui si racconta che amasse contare i soldi più che sparare. Ma da dove veniva Di Lauro? Anche lui, come altri, dai soldi del post terremoto e dal silenzio terribile della politica, che pur sapendo, non ha mosso un dito. A guidare i telespettatori nella biografia del boss invisibile di Scampia, la giornalista Conchita Sannino" scrive in conclusione la tv pubblica di Stato.

© riproduzione riservata | online: | update: 09/03/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Paolo Di Lauro, il boss invisibile: a "Le origini di Gomorra", 9 marzo Rai Storia
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI