le notizie che fanno testo, dal 2010

Le Olimpiadi segnate dal terrorismo: Messico '68 e Monaco '72. A Il Tempo e la Storia, 28 luglio

"Città del Messico 1968, Monaco 1972: due Olimpiadi in cui nello sport irrompe il dramma, tra proteste e terrorismo, violenza e morte. A 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura in onda giovedì 28 luglio", riporta in un comunicato la tv pubblica di Stato.

"Città del Messico 1968, Monaco 1972: due Olimpiadi in cui nello sport irrompe il dramma, tra proteste e terrorismo, violenza e morte. A 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura in onda giovedì 28 luglio alle 13.10 su Rai3 e alle 20.50 su Rai Storia, Massimo Bernardini ne parla con il professor Paolo Colombo" rendono noto dalla tv di Stato.
"Nel '68 gli studenti messicani organizzano una serie di manifestazioni contro il governo del presidente Diaz Ordaz accusato di aver speso troppi soldi pubblici per ospitare le Olimpiadi. Negli scontri con le forze dell'ordine si contano morti e feriti. L'episodio più grave il 3 ottobre - sottolinea inoltre la Rai -, a pochi giorni dall'inizio dei giochi, con oltre duecento vittime."
Viene chiarito: "Ma le Olimpiadi di Città del Messico sono passate alla storia anche per un'altra protesta, quella degli 'sprinter' neri, Smith e Carlos, che sul podio alzano il pugno in segno di protesta per sostenere i diritti degli afroamericani."
Si comunica in ultimo: "Quattro anni dopo a Monaco in Germania, il 5 settembre 1972, si consuma il giorno più drammatico delle Olimpiadi moderne. Un commando di terroristi palestinesi, irrompe nel villaggio olimpico, uccidendo due atleti israeliani e sequestrandone altri nove. Resteranno tutti uccisi nel successivo blitz della polizia tedesca. Nonostante lo choc anche questa volta il Comitato Olimpico internazionale decide di andare avanti con la manifestazione."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: