le notizie che fanno testo, dal 2010

Kennedy nella Berlino Est dopo la costruzione del muro: è la memoria RAM di Rai Storia, 9 agosto

"R.A.M. Ricerca-Archivio-Memoria" in onda martedì 9 agosto su Rai Storia.

"La storia dell'Italia contemporanea ripercorsa con ricostruzioni filmate di eventi, storie e testimonianze, grazie al recupero di affascinanti documenti custoditi sia nelle Teche Rai sia in Archivi pubblici e privati. Prosegue il racconto storico del Magazine sul Novecento 'R.A.M. Ricerca-Archivio-Memoria' di Alessandra Bisegna, Andrea Branchi, Massimo Gamba, Giuseppe Giannotti e Davide Savelli, in onda martedì 9 agosto alle 22.30 su Rai Storia" viene riferito in un comunicato dalla tv di Stato.

Si riferisce dunque: "In sommario, per la rubrica 'Discorsi', il celebre discorso di John Kennedy in visita ufficiale a Berlino Est a ventidue mesi dalla costruzione del muro, nel quale il presidente americano disse: 'Io sono berlinese'. Intendeva così comunicare alla città tedesca la vicinanza del suo popolo in contrapposizione al sostegno che l'Unione Sovietica aveva dato alla Germania est nella costruzione del muro. R.A.M. racconta, inoltre, la prima volta che l'uomo fa ritorno nell'arcipelago di Bikini dopo i ventitre test nucleari iniziati il primo luglio del 1946. Accade nel luglio del 1971 quando, a 25 anni di distanza dai test nucleari che cancellarono da quelle isole ogni forma di vita, una troupe televisiva italiana fa ritorno sull'atollo. Continua anche il racconto della storia d'Italia attraverso le vignette satiriche della rivista il 'Marc'Aurelio'. In questa puntata, il capovolgimento del ruolo della donna diffuso dal fascismo: da 'angelo del focolare' a donna provocante ed emancipata."

Si rende noto inoltre: "Per la rubrica 'Protagonisti del Ventisemo secolo', l'incontro di Sergio Zavoli con Werner Von Brown lo scienziato che lavorò per Adolf Hitler e che alla fine della guerra si consegnò agli americani diventando il capostipite del programma spaziale Usa. E' il 1965 e lo scienziato sta lavorando al Saturn 5, il razzo destinato, 4 anni dopo, a portare l'Apollo 11 sulla Luna."
"Per la serie 'Ricerche', una nuova impresa di Harry Shindler che, in collaborazione con lo storico Marco Patucchi, aiuta Gioia Gordon a cercare notizie dello zio Peter James Dilley, un giovane militare inglese scomparso durante la guerra e di cui lei e il padre non avevano mai avuto notizie" prosegue la Rai.

"Shindler scopre che Dilley era diventato 'Senior Ordinary Seaman' e aveva ottenuto quattro medaglie per difficili missioni nei mari del Nord. Era poi finito in Egitto, dove, da fine giugno del 1943, si preparava a prendere parte al primo grande sbarco alleato sul continente europeo: lo sbarco in Sicilia. Il 6 luglio del 1943 la Fort Pelly salpa da Alessandria d'Egitto per la Sicilia con il suo carico di esplosivi e munizioni. In sala macchine c'era proprio lui, Peter James Dilley. In questa puntata, l'ultimo appuntamento con 'MEJA - Guerre di confine', si occupa del dramma dei deportati nei campi di concentramento, dell'orrore delle foibe e dell'esodo di decine di migliaia di profughi" si continua.
"Per la serie 'Attualità', infine, obiettivo sulla strage di Utoya con interviste allo scrittore Luca Mariani autore del libro 'Il silenzio degli innocenti', all'Ambasciatore norvegese in Italia, Bjorn Grydeland, e a un lettore norvegese dell'Università 'La Sapienza'" si segnala infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: