le notizie che fanno testo, dal 2010

Scomparsi in egitto e le verità ignorate su Giulio Regeni: Radio3Mondo 14 luglio

"A partire dall'inizio del 2015 alcune centinaia di egiziani sono scomparsi per un minimo di 48 ore: è la denuncia Amnesty International in uno dei suoi rapporti appena pubblicati, nel quale si cita anche il caso di Giulio Regeni. A 'Radio3Mondo', in onda giovedì 14 luglio", riferisce in un comunicato la Rai.

"A partire dall'inizio del 2015 alcune centinaia di egiziani sono scomparsi per un minimo di 48 ore: è la denuncia Amnesty International in uno dei suoi rapporti appena pubblicati, nel quale si cita anche il caso di Giulio Regeni" comunicano dalla Rai.
La tv pubblica scrive dunque: "La maggior parte degli scomparsi sono sostenitori del deposto presidente Mohammed Morsi, ma vi si trovano anche attivisti laici o coloro che sono arrestati soltanto a causa dei legami familiari. Fra le vittime ci sono anche due quattordicenni. A 'Radio3Mondo', in onda giovedì 14 luglio alle 11.00 su Radio3, Anna Maria Giordano ne parla con Lorenzo Declich, giornalista e autore del libro 'Giulio Regeni, le verità ignorate'."
"Secondo quanto riportato dal rapporto di Amnesty - viene illustrato quindi -, sul fenomeno delle sparizioni è impossibile fornire numeri certi, sia per la segretezza mantenuta dalle autorità sia perché i parenti delle vittime temono che le denunce possano soltanto aggravare la situazione dei loro cari."
"Così - si espone in conclusione -, a sei mesi dall'uccisione del ricercatore italiano Giulio Regeni, la verità sul suo assassinio è sempre più lontana, mentre la violenza degli apparati di sicurezza dello Stato egiziano continua. Per 'Interferenze', infine, Andrea Borgnino racconta la storia di Radio Temporeros, la radio dei braccianti agricoli nei ghetti di Spagna."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: