le notizie che fanno testo, dal 2010

Le radio pirata della Cina: a Radio3 Mondo, 18 febbraio

"Bastano una stanza e un'antenna fuori dalla finestra per far funzionare le radio più controverse della Cina. Sono le radio pirata che trasmettono soprattutto pubblicità legata al mondo del sesso che dal 2010 non può essere trasmessa sulle radio ufficiali", si espone in una nota della tv pubblica di Stato.

"Bastano una stanza e un'antenna fuori dalla finestra per far funzionare le radio più controverse della Cina. Sono le radio pirata che trasmettono soprattutto pubblicità legata al mondo del sesso che dal 2010 non può essere trasmessa sulle radio ufficiali" rivela in un comunicato la tv di Stato.
"Il fenomeno - rileva poi la Rai -, esploso maggiormente nelle grandi città del Paese, nasconde una rete controversa dei trafficanti di medicine, operatori illegali radiofonici, esperti, dottori e pazienti falsi. La maggior parte dei medicinali venduti tramite queste radio è falso o contraffatto."
Si segnala quindi: "Il segnale radio di queste stazioni pirata è così forte che non soltanto disturba le altre stazioni radiofoniche locali ma c'è un serio rischio del disturbo della comunicazione del traffico aereo."
"Nel 2015 quattro aerei hanno subito le interferenze radiofoniche delle stazioni pirata mentre atterravano all'aeroporto di Dalian. Rintracciare il segnale di queste radio è molto difficile. Nel 2015 sono state chiuse 18 radio pirata di questo genere. Giovedì 18 febbraio alle 11.00 a Radio3 Mondo Luigi Spinola ne parlerà con Andrea Borgnino, giornalista esperto di radio" viene reso pubblico al termine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: