le notizie che fanno testo, dal 2010

Shakespeare era siciliano: lo svelano "I Provinciali" Pif e Michele su Radio2

"Per i 400 anni dalla morte di Shakespeare, Rai Radio2, insieme all'Ambasciata inglese e al British Council, appoggia la campagna 'Shakespeare lives'. Ed è questa l'occasione in cui Pif e Michele, ai microfoni del programma 'I Provinciali', in onda venerdì 22 aprile alle 10.00 su Radio2, sveleranno tutta la verità sull'uomo che, finora, il mondo ha considerato un genio inglese", riporta in una nota la tv pubblica di Stato.

"Per i 400 anni dalla morte di Shakespeare, Rai Radio2, insieme all'Ambasciata inglese e al British Council, appoggia la campagna 'Shakespeare lives'. Ed è questa l'occasione in cui Pif e Michele, ai microfoni del programma 'I Provinciali', in onda venerdì 22 aprile alle 10.00 su Radio2, sveleranno tutta la verità sull'uomo che, finora, il mondo ha considerato un genio inglese. Ma quale Gran Bretagna? Shakespeare era siciliano. 'I Provinciali' presenteranno al pubblico tutte le prove di una teoria già emersa negli anni '30, ma che, grazie agli studi del professor Martino Iuvara, ha acquistato concretezza" si illustra in un comunicato dalla tv di Stato.
"Perché mai tante delle commedie e tragedie shakespeariane si svolgono in Italia? Come faceva il drammaturgo a conoscere Verona, Venezia, Roma, e addirittura la Messina di 'Molto rumore per nulla'? Semplice: il nome del Bardo sarebbe stato in realtà Guglielmo Crollalanza, scrittore messinese fuggito dall'isola per scampare a una persecuzione religiosa e che, dopo aver girato l'Italia, sarebbe giunto finalmente al di là della Manica dove ottenne successo" prosegue la Rai.
"Molti gli ospiti che avvaloreranno la tesi nel corso della puntata. Giuseppe Di Pasquale - viene spiegato in ultimo -, direttore del teatro stabile di Catania, parlerà del fenomenale - o fantomatico - manoscritto da lui ritrovato assieme ad Andrea Camilleri. Si tratta della versione 'originale' di 'Much ado about nothing: Troppu trafficu ppi nenti'. E ancora: il professor Tonino Assaro, collaboratore di Iuvara, racconterà la vera storia di Crollalanza, mentre Rino Cirinnà, jazzista siciliano, presenterà la prova massima secondo cui lui stesso sarebbe un discendente di Shakespeare. Ovvero: gli somiglia parecchio. Il grande attore Ninni Bruschetta, infine, in studio a Radio2 con Michele e Pif, leggerà la versione originale in dialetto messinese di alcuni celebri monologhi shakespeariani."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: