le notizie che fanno testo, dal 2010

Italia divisa tra mafie e terrorismo: focus su Radio Anch'io, 3 marzo Radio1

"Mercoledì pomeriggio il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti ha presentato la sua relazione annuale, poche ore dopo che i servizi segreti hanno lanciato l'allarme sul rischio infiltrazioni dai Balcani e sui pericoli per noi di una Libia instabile. Di questi argomenti si parlerà nella puntata di 'Radio Anch'io'", rivela in un comunicato la Rai

"Mercoledì pomeriggio il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti ha presentato la sua relazione annuale - viene spiegato in una nota dalla tv di Stato -, poche ore dopo che i servizi segreti hanno lanciato l'allarme sul rischio infiltrazioni dai Balcani e sui pericoli per noi di una Libia instabile. Nella relazione ci sono alcuni punti focali: la 'ndrangheta ha subito colpi ma resta fortissima, sempre più radicata al centro-nord, con relazioni stabili con i narcotrafficanti sudamericani; Cosa Nostra è in fase di transizione ma ha ancora persistente vitalità, mentre nella camorra sta emergendo una generazione di giovani gangster che trova connivenze nel territorio. Di questi argomenti si parlerà nella puntata di 'Radio Anch'io', in onda giovedì 3 marzo, alle 8.30, su Rai Radio1. Tra gli ospiti di Giorgio Zanchini: Rosi Bindi, presidente della commissione parlamentare Antimafia; Franco Roberti, Procuratore nazionale antimafia; Antonio La Spina, docente universitario esperto di criminalità organizzata; Arcangelo Badolati, Gazzetta del Sud; Antonino De Bernardo, sostituto procuratore della DDA Reggio Calabria; Felice Cavallaro, giornalista del Corriere della Sera; Isaia Sales, scrittore e storico insegna Storia Mafie Univ Suor Orsola Benincasa Napoli; Roberto Scarpinato, procuratore della corte d'appello di Palermo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: