le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Fornaro: da ddl Delrio Province stralciare norme su piccoli comuni

L'esame del ddl Delrio sulle Province e le città metropolitane va a rilento nella Commissione Affari costituzionali del Senato, dopo che il provvedimento già stato approvato dalla Camera. Il senatore del PD Federico Fornaro chiede quindi di stralciare dal ddl Delrio sulle Province le norme sui piccoli comuni, in modo da poter approvare un apposito disegno di legge in tempo utile per la presentazione delle liste.

Il ddl Delrio sull'abolizione delle Province e sulle creazione delle città metropolitane è all'esame della Commissione Affari costituzionali del Senato, dopo che il provvedimento già stato approvato dalla Camera. L'esame della commissione, però, va a rilento e la discussione sul ddl Delrio viene rinviata alla prossima settimana. Il Nuovo centrodestra, alleato di governo con il PD, è concorde nel cercare di evitare di "andare a votare in primavera per le amministrazioni provinciali in scadenza", mentre Maurizio Rossi del gruppo Per l'Italia afferma che il ddl Delrio sulle Provinceispirato al più puro populismo e non solo non taglia i costi, ma anzi li fa aumentare" chiarendo che "non esistono altre strade percorribili che non quella della riforma del Titolo V". A fine febbraio era stato invece il senatore Lucio Malan di Forza Italia a sottolineare che il ddl Delrio "toglierà a 8 milioni 663mila italiani la possibilità di scegliere chi lo governa a livello locale" denunciando "una mostruosità palesemente incostituzionale". In questo contesto, interviene il senatore del Partito Democratico Federico Fornaro, che in una nota ricorda: "Il 25 maggio andranno al voto oltre 3mila piccoli comuni. - e afferma - Non è più accettabile che non si abbia certezza sulle regole del gioco democratico: l'esatto numero dei consiglieri comunali e quindi dei candidati, oltre alla possibilità di introdurre il terzo mandato dei sindaci". Per questo motivo, il senatore del PD sottolinea che "se nelle prossime ore non si sblocca l'iter legislativo, il Governo deve affrontare con urgenza la questione stralciando gli articoli riguardanti i comuni dal ddl Delrio sulle Province e sulle città metropolitane, in modo da poter approvare un apposito disegno di legge in tempo utile per la presentazione delle liste".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: