le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl Delrio, PD: 2 mesi ad amministrative, stralciare parte relativa a Comuni

Il PD, primo firmatario Enrico Borghi, presenta una mozione per stralciare interamente dal ddl Delrio sulle Province la parte relativa al comparto dei Comuni, per consentire ai municipi chiamati al voto nella tornata amministrativa del prossimo maggio di poter godere di un sistema di regole certe.

Il PD, primo firmatario Enrico Borghi, presenta una mozione per stralciare interamente dal ddl Delrio sulle Province la parte relativa al comparto dei Comuni, in maniera tale da inserirla in uno specifico provvedimento normativo da approvare con urgenza, per consentire ai municipi chiamati al voto nella tornata amministrativa del prossimo maggio di poter godere di un sistema di regole certe. In una nota, il deputato Borghi afferma: ''Le norme che introduce il ddl Delrio interessano circa 4000 Comuni di ridotte dimensioni demografiche, la maggior parte dei quali in montagna. Tra queste, un emendamento del relatore introduce il terzo mandato per i sindaci con popolazione inferiore a 3000 abitanti. Inoltre, il testo del ddl prevede anche la reintroduzione della giunta per i Comuni con popolazione inferiore a 1000 abitanti e la rideterminazione per i Comuni al di sotto dei 3000 abitanti del numero dei componenti il Consiglio Comunale nel numero di 10". Il deputato del PD conclude: "Non possiamo permetterci di rimanere ancorati ai tempi standard dell'iter parlamentare perché, a poco più di due mesi dalle prossime amministrative, i Comuni hanno bisogno di regole certe per comporre le liste e garantire la rappresentanza. 4000 Comuni attendono risposte che non possono essere rimandate oltre''.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: