le notizie che fanno testo, dal 2010

Prix Italia 2016 al via dal 30 settembre, su Rai Storia, Rai5, Rai Scuola e streaming

Prix Italia, dal 30 settembre al 2 ottobre a Lampedusa.

"L'Europa, il mondo e le grandi migrazioni: è il tema che accompagna l'edizione 2016 del Prix Italia, dal 30 settembre al 2 ottobre a Lampedusa. Un tema al quale Rai Cultura dedica parte della propria programmazione, nei giorni del Prix e successivamente, su Rai Storia, Rai5, Rai Scuola e sul web" si riporta in una nota dalla tv di Stato.
"Si comincia con 'Il Tempo e la Storia' - chiarisce dunque la Rai -, in onda venerdì 30 settembre alle 20.45, che propone 'Italiani verso le Americhe, l'emigrazione nei primi del '900': Michela Ponzani analizzae il fenomeno delle grandi emigrazioni transoceaniche con la professoressa Silvia Salvatici. Sabato 1 ottobre alle 19.30, invece il professor Alessandro Barbero nella puntata speciale di 'a.C.d.C'. dal titolo 'Roma e i barbari - Un'altra storia delle invasioni' propone un viaggio che permette sorprendenti confronti con il presente."
"Che cosa ricordiamo dei barbari e delle invasioni barbariche? E perché quelle che noi chiamiamo 'invasioni barbariche' per gli storici tedeschi sono invece 'migrazioni dei popoli'? Domenica 2 ottobre alle 17.00, sempre su Rai Storia, lo speciale condotto da Carlo Greppi 'Il Tempo e la Storia - Muri' parte dalla materializzazione dello scontro ideologico della guerra fredda: il Muro di Berlino, di cui lo storico Gianluca Falanga racconta storie e simboli" si prosegue.

"Il 9 novembre del 1989 la sua caduta ha fatto nascere la speranza che a cadere fosse l'ultima barriera verso la libertà. Ma - si descrive -, da allora, i muri nel mondo si sono moltiplicati. I temi della puntata vengono approfonditi anche da due storici, Aldo Agosti e Silvia Salvatici, e dal sociologo Aldo Bonomi. Su Rai5, domenica 2 ottobre alle 23.00 per il ciclo 'Giubileo. L'altro sguardo' va in onda il doc 'Nel blu', un invito all'Europa - il continente che ha paura dell''altro' - a riflettere su se stessa, sui propri valori, sul proprio futuro. Nella serata del 2 ottobre Rai Cultura propone a Lampedusa 'Approdi. Uomini in viaggio: suoni e voci dal Mediterraneo', che sarà trasmesso martedì 4 ottobre alle 21.15 su Rai. Una storia delle migrazioni raccontata sul palcoscenico, un intreccio di letteratura, musica e narrazione giornalistica, sull'eco delle parole di papa Francesco 'siamo tutti migranti'. La conduzione è affidata alla giornalista di Rainews24 Serena Scorzoni che traccia la storia recente dei migranti in Europa. Tra gli ospiti, il jazzista Paolo Fresu che, insieme a Daniele di Bonaventura e Marco Bardoscia, esegue brani ispirati alle realtà delle migrazioni, e l'attore Massimo Popolizio che legge brani della grande letteratura. L'evento si arricchisce, inoltre, di numerosi contributi: dalle letture di personaggi della cultura e dello spettacolo come Cesare Bocci, Pap Khouma, Lella Costa, Padre Giulio Albanese, Marco Baliani alle immagini delle persone che vivono il fenomeno delle migrazioni, nel Mediterraneo e sulla rotta dei Balcani."

Si conclude: "Rai Scuola, infine, con lo speciale 'Lampedusa centro delle terre, a scuola di dialogo' - in onda sabato 8 ottobre alle 19.00 - racconta la migrazione vista attraverso lo sguardo dei ragazzi delle scuole di Lampedusa nei luoghi simbolo dell'isola: il cimitero della barche, la Porta d'Europa, il Museo della fiducia e del dialogo per il Mediterraneo. Rai Cultura Web, infine, seguirà il Prix Italia con uno speciale sul portale www.cultura.rai.it che racconterà le iniziative di Rai 5 e Rai Scuola a Lampedusa e darà voce ai lampedusani attraverso sei storie legate al tema dell'immigrazione e dell'integrazione."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: