le notizie che fanno testo, dal 2010

Prince no a iTunes: la musica è gratis

Prince dice addio ad Internet. O meglio a quello che per la musica internet è diventata: iTunes e pirateria senza qualità. Metterà GRATIS su un giornale inglese il suo nuovo disco "20TEN": quindi non c'è pirateria perché è gratis e hai in mano un cd e un booklet.

Prince, amico/nemico di Michael Jackson, genio assoluto della musica pop, grandioso polistrumentista, scrittore di ballate indimenticabili e di riff "infiniti", innovatore elettrico, gatto randagio della musica e non cane da tappeto delle major discografiche (da ricordare quando per protesta si fece chiamare The Slave, "lo schiavo") dice addio ad Internet. O meglio a quello che per la musica internet è diventata: iTunes e pirateria senza qualità.
Per la quasi maggioranza della stampa italiana la decisione del folletto di Minneapolis è un suicidio snob di un'artista fallito. Da riconosciuti provinciali infatti sulla rete è tutto un tirar di patate e pomodori su Prince che, non essendo ancora morto, non merita una riga di riflessione.
Prince, che per le paginette web commerciali non ha tette da mettere in fotogallery né frequentazioni con i vampiri, rappresenta solo un residuato bellico degli anni '80 che vuole farsi pubblicità con una dichiarazione da "fuori di testa".
Per noi Paese leader nel consumo di telefonini e gadget tecnologici ma con un tasso di analfabetismo di ritorno dei più alti in Europa (per non parlare della libertà di stampa) non possiamo concepire che un'Artista come Prince possa "mollare" il web.
Prince ha dato un'intervista in esclusiva mondiale a Peter Willis del Mirror che bisognerebbe davvero leggere per la qualità del pezzo e per le risposte di Prince.
Prince conosce troppo bene l'andazzo delle major (come ormai è iTunes) per non starne alla larga. Prince ha sempre cercato di proteggere i suoi diritti contro quelle internet company che in nome della sedicente "libertà di scambio" degli utenti lucravano sulle sue opere.
La storia gli ha dato ragione (vedi il rigore sul copyright inaugurato da Youtube per i Mondiali di calcio) ed ora il folletto continua ad innovare il mondo della musica.
Metterà GRATIS su un giornale inglese (il Mirror) il suo nuovo disco "20TEN". Questo è il suo nuovo metodo di distribuzione: gratis e sui giornali ad alta tiratura. Non male no? Prezzo ridicolo per chi ti vuole ascoltare, hai in mano un cd e un booklet, non c'è pirateria perché è gratis, Prince si fa pagare dall'editore.
"Internet è come MTV: una volta era di moda, adesso è superato" dice Prince. E ha proprio ragione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: