le notizie che fanno testo, dal 2010

Prodi presidente Repubblica 2013? Se in MoVimento 5 Stelle franchi tiratori

Iniziato il quarto scrutinio che potrebbe eleggere Romano Prodi Presidente della Repubblica 2013. Ma al centrosinistra non bastano solo i suoi voti, e probabilmente spera in qualche franco tiratore nel MoVimento 5 Stelle.

Iniziato il quarto scrutinio che potrebbe portare all'elezione del nuovo Capo dello Stato. Il centrosinistra ha scelto, dopo essersi diviso sul nome di Franco Marini, di votare Romano Prodi, che potrebbe diventare quindi il nuovo Presidente della Repubblica 2013. Ma anche se dalla quarta votazione basta la maggioranza assoluta dei voti dell'Assemblea, al centrosinistra potrebbe mancare un pugno di voti per raggiungere il quorum di 504. Calcolando i deputati, i senatori ed i delegati regionali di PD, SEL, Centro Democratico più le altre liste che compongono la coalizione, il centrosinistra arriverebbe infatti a 493 voti. Per eleggere Romano Prodi Presidente della Repubblica ne servono però almeno 504. Dove il PD pensa di andare a pescare questi voti? Per evitare confusione, il PDL e la Lega Nord non parteciperanno al quarto scrutinio, quindi non voteranno. Scelta Civica ed UDC, invece, hanno annunciato che voteranno Anna Maria Cancellieri. Probabilmente, quindi, il PD spera in qualche franco tiratore nel MoVimento 5 Stelle, un po' come successo per l'elezione di Piero Grasso a presidente del Senato. Il MoVimento 5 Stelle ha infatti deciso di continuare a votare il suo candidato, Stefano Rodotà, ma tra i pentastellati ci potrebbe essere qualcuno che potrebbe virare verso Romano Prodi, visto che era un nome uscito alle Quirinarie. Se il PD votasse infatti compatto per Romano Prodi, basterebbe un pugnetto di voti "esterni", in particolare del MoVimento 5 Stelle, per eleggere il Professore al Quirinale. Ma non tutti sono convinti che il centrosinistra abbia tirato bene le somme.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: