le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezione Quirinale: Bersani chiede Napolitano bis. Berlusconi al Colle

Mentre alla Camera si vota per la quinta volta, Pier Luigi Bersani, dopo aver annunciato le sue dimissioni dal PD, chiede a Giorgio Napolitano la disponibilità ad essere rieletto. Ora al Quirinale è salito Silvio Berlusconi.

Il PD è nel caos più totale. Non è riuscito a formare un governo e non riesce ad eleggere un Presidente della Repubblica. Le faide interne sembrano rendere impossibile la scelta di un nome condiviso, dopo la bocciatura prima di Franco Marini e poi di Romano Prodi. Mentre il M5S e Sinistra Ecologia e Libertà continuano a votare Stefano Rodotà (tanto che qualcuno ironicamente vede già la fusione dei due partiti in uno, che potrebbe chiamarsi MoVimento 5 Sel), Pier Luigi Bersani, che ieri sera si è dimesso da segretario del PD sale al Quirinale. Bersani chiede a Re Giorgio, infatti un Napolitano bis. La rielezione di un Presidente della Repubblica non è mai accaduta nella storia del nostro Paese, la Carta Costituzionale non lo prevede ma neanche lo vieta. Dopo Bersani, è salito al Quirinale anche Silvio Berlusconi, e pare che il centrodestra potrebbe essere favorevole ad un Napolitano bis. Infine, hanno chiesto di essere ricevuti da Giorgio Napolitano anche i governatori delle Regioni. La rielezione di Giorgio Napolitano significherebbe probabilmente la successiva nascita di un cosiddetto governo "del Presidente", vale a dire di scopo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: