le notizie che fanno testo, dal 2010

Dimissioni Napolitano toto nomi, la "premonizione" di Google: Walter Veltroni o Sergio Mattarella

"Chi sarà il nuovo presidente della repubblica italiana"? E' questa la domanda che gli utenti italiani pongono (letteralmente) a Google che indirettamente risponde con quella che potrebbe essere una "premonizione" di Mountain View. Dopo le dimissioni di Napolitano scatta infatti il toto nome: i nomi più caldeggiati per il Quirinale sono quelli di Walter Veltroni, Sergio Mattarella, ma anche Raffaele Cantone e Marta Cartabia.

Le dimissioni ufficiali di Giorgio Napolitano sono state presentate. Entro 15 giorni Laura Boldrini, Presidente della Camera, dovrà convocare in seduta comune il Parlamento per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Per eleggere il Capo dello Stato sono necessari 672 voti favorevoli nelle prime tre votazioni, oppure 505 voti dal quarto scrutinio. Dopo le dimissioni di Napolitano è immediatamente scattato il toto nomi per il successore. In pole position ci sarebbe Walter Veltroni, ma c'è chi fa notare come la figura del fondatore dell'Ulivo possa mettere troppo in ombra quella dell'amico Matteo Renzi. In lizza rimane sempre Romano Prodi, ma il professore sembra aver già declinato la proposta, forse ancora scottato dai 101 franchi tiratori della passata elezione del Presidente della Repubblica. Nel toto nomi rientra ancora l'attuale ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, e il presidente dell'Anci Piero Fassino, mentre a Silvio Berluconi, a quanto pare, potrebbe piacere al Quirinale anche Massimo D'Alema, ormai però "rottamato" da Renzi e quindi poco papabile. Pierluigi Castagnetti, Paolo Gentiloni, Pietro Grasso e Dario Franceschini spuntano come funghi nel prato del toto nomi, dove fioriscono anche diverse figure femminili. Fino all'annuncio di avere un tumore, Emma Bonino era tra le politiche più caldeggiate per salire al Colle, anche se il Nuovo centrodestra chiarisce che il nuovo Presidente della Repubblica dovrà essere "un cattolico". La figura di Roberta Pinotti, attuale ministro della Difesa, appare nel toto nomi tanto quanto quello di Laura Boldrini e Anna Finocchiaro, che oggi guida la commissione Affari costituzionali del Senato. Il Messaggero avanza però anche l'outsider Marta Cartabia "cattolica di sinistra, docente di diritto costituzionale alla Bicocca e giudice costituzionale nominata da Napolitano". Nel toto nomi anche la Linda Lanzillotta, 66 anni, vicepresidente del Senato attuale esponente di Scelta Civica ma ministro con Romano Prodi, sposata con Franco Bassanini, presidente della Cassa Depositi e Prestiti, anche lui in corsa secondo alcuni per il Colle. Infine, ma non ultimi, nel toto nomi per il Quirinale spunta anche Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità anti-corruzione, e Sergio Mattarella, più volte Ministro e giudice costituzionale dal 2011. Interessante notare che su Google gli italiani sembrano indirizzati a veder salire al Colle soprattutto Walter Veltroni e Sergio Mattarella poiché se si digitano i loro nomi nel motore di ricerca appaiono tra i suggerimenti, come chiavi maggiormente ricercate, proprio "presidente della repubblica" e "quirinale". Una "premonizione" di Mountain View? Forse una risposta a quei (tanti) utenti che chiedono (letteralmente) a Google "chi sarà il nuovo presidente della repubblica italiana"?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: