le notizie che fanno testo, dal 2010

Alessandro Siani, video Pompei: spettacolo annullato, troppa gente

Lo spettacolo di Alessandro Siani a Pompei è stato annullato, perché troppe erano le persone accorse ad ascoltare il comico partenopeo e troppo pochi erano i posti a sedere. Siani devolverà comunque 20mila euro per rilanciare la Soprintendenza e i lavori di restauro a Pompei.

Troppi biglietti venduti, o forse troppi "imbucati". Fatto sta che lo spettacolo di Alessandro Siani a Pompei è stato annullato, perché troppe erano le persone accorse ad ascoltare il comico partenopeo e troppo pochi erano i posti a sedere. Grazie all'ilarità di Alessandro Siani, la situazione non è sfociata in rissa. Dal palco, una delle prime cose che ha chiesto Siani agli organizzatori è stato "un numero di telefono affinché il giorno dopo gli spettatori potessero vedersi rimborsato il biglietto". Lo spettacolo a Pompei era stato organizzato per raccogliere 20mila euro da destinare al rilancio della Soprintendenza e per pagare gli extra serali al personale. Per questo Alessandro Siani ha assicurato che devolverà comunque la stessa cifrà di tasca sua. Su Youtube cominciano ad essere pubblicati i primi video della serata, con Siani che, oltre a gestire grazie alle sue doti di intrattenitore la grande folla, chiarisce, davanti all'organizzatore dell'evento salito sul palco per spiegare le modalità di riborso del biglietto: "Lo spettacolo purtroppo non sa' da fare, perché per fare uno spettacolo ci devono essere due cose fondamentali: la prima è che persone devono stare comode e sedute bene, e la seconda è che anche l'artista deve lavorare in condizioni quanto meno normali".

© riproduzione riservata | online: | update: 28/07/2013

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Alessandro Siani, video Pompei: spettacolo annullato, troppa gente
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI