le notizie che fanno testo, dal 2010

Pirelli soddisfatta di PZero nel GP di Valencia

La Pirelli incomincia a tirare le prime somme dall'esperienza F1, constatando che le mescole, anche a temperature stressanti, rispondono bene degradandosi poco e "ritirandosi" per niente. Il prossimo test sarà a Silverstone, su un circuito molto veloce.

Pirelli è molto soddisfatta del comportamento dei suoi pneumatici PZero che hanno sopportato, anche nello stressante circuito di Valencia, severe condizioni di esercizio. L'azienda italiana sottolinea il fatto che la temperatura ambientale media fosse di 28 gradi mentre la temperatura su pista fosse di 47 gradi e, nonostante questo, non ci siano stati "ritiri" e i pneumatici hanno subito relativamente una bassa degradazione in entrambe le mescole delle gomme. Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, ha commentato: "Questa non è sicuramente stata una gara tradizionale, sul genere di quelle viste, per esempio, in Canada, a Monaco e in Cina. Abbiamo nuovamente assistito a un mix interessante di strategie, anche se era chiaro che le tre soste fossero la soluzione ideale, con le monoposto più veloci che, in queste condizioni, sono riuscite a sfruttare al massimo il vantaggio in termini di prestazioni degli pneumatici PZero Yellow soft. Ora ci aspetta Silverstone, dove torneremo su un circuito permanente ad alta velocità che, ancora una volta, dovrebbe offrici moltissima azione nelle prime posizioni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Canada# Cina# Pirelli# pneumatici