le notizie che fanno testo, dal 2010

Pino Daniele è morto per infarto. Napoli: lutto cittadino ai funerali

Pino Daniele è morto, stroncato da un infarto. Pino Daniele avrebbe accusato un malore in Toscana ma è stato ricoverato a Roma, all'ospedale Sant'Eugenio, dove è morto poco dopo il ricovero anche se sottoposto a rianimazione cardiorespiratoria. A Napoli le bandiere sono a mezz'asta e il sindaco Luigi De Magistris ha deciso che il giorno dei funerali di Pino Daniele sarà proclamato il lutto cittadino, esprimendo il desiderio di allestire la camera ardente nelle sale del Maschio Angioino.

Pino Daniele è morto a Roma. Stando alle prime informazioni, il cantautore napoletano sarebbe stato stroncato da un infarto mentre si trovava a Roma. Pino Daniele, che avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 19 marzo, avrebbe accusato un malore mentre si trovava nella sua casa in Toscana, in un podere isolato nelle campagne tra i comuni di Magliano e Orbetello (Grosseto), in Maremma. Sembra che i familiari di Pino Daniele abbiano a quel punto chiamato il 118 per avere i primi soccorsi. Da quanto apprende l'Ansa, alle 21:15 sarebbe partita l'ambulanza con un medico ma, non lontanto dall'abitazione, sarebbe stata fermata poiché i familiari del cantante avrebbero spiegato ai sanitari che era stato deciso di portare Pino Daniele a Roma. Pino Daniele è stato infatti accompagnato in auto all'ospedale Sant'Eugenio di Roma, dove sarebbe però arrivato già in gravissime condizioni. Nonostante i tentativi di salvargli la vita, Pino Daniele è morto poco dopo il ricovero.

"Quando Pino Daniele è arrivato nel nostro ospedale la situazione era talmente grave che subito è stato sottoposto a rianimazione cardiorespiratoria, purtroppo però dopo pochi minuti si è constatato il decesso" spiega Carlo Saitto, direttore generale Asl Roma C Sant'Eugenio in una intervista a Rainews24, aggiungendo: "La cosa è stata veramente molto rapida e quando è arrivato la situazione era già molto grave e non c'era nulla che si potesse fare, purtroppo. Non posso nemmeno dire quale sia stata la ragione di questa situazione critica. Sulle condizioni precedenti anche quando le avessi non sono informazioni che posso dare". Saitto ha quindi precisato che il decesso "si è verificato alle ore 22:45" di domenica 4 gennaio.

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha deciso di rendere omaggio a Pino Daniele con bandiere a mezz'asta, che saranno esposte a Palazzo San Giacomo, sede del Comune, e in via Verdi, nella sede del palazzo del Consiglio Comunale. Inoltre, il giorno dei funerali di Pino Daniele sarà proclamato il lutto cittadino. de Magistris ha espresso il desiderio di allestire la camera ardente nelle sale del Maschio Angioino, anche se la decisione spetterà alla famiglia di Pino Daniele.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: