le notizie che fanno testo, dal 2010

Grasso: a Roma c'è Mafia Capitale ma per sciogliere Comune ci vuole altro

Pietro Grasso interviene sullo scandalo Mafia Capitale ammettend che "l'area grigia tra mondo legale e mondo illegale oggi si è resa autonoma assumendo interamente il metodo mafioso" tralasciando però le caratteristiche rituali. Grasso afferma però che per lo scioglimento del Comune di Roma "ci vuole ben altro".

Sullo scandalo di Mafia Capitale interviene anche il presidente del Senato Pietro Grasso, a margine di un incontro con gli studenti. Grasso ammette che "ci sono tutti i presupposti per l'aggregazione mafiosa. - sottolineando - L'area grigia di cui abbiamo sempre parlato come punto di collegamento tra mondo legale e mondo illegale oggi si è resa autonoma assumendo interamente il metodo mafioso. Gli interessi di tutti sono alla base dell'organizzazione". Grasso precisa infatti: "Ormai il sistema mafioso costituisce un modello di riferimento che viene replicato in contesti diversi da quello siciliano, calabrese o campano, un modello che della mafia ha tutte le caratteristiche sostanziali tralasciando quelle rituali, quelle folcloristiche come ad esempio l'iniziazione mediante 'punciutà o giuramento'". Pietro Grasso, evocando la sua "esperienza con la mafia siciliana", evidenzia infatti che "quando tutti gli interessi sono collegati nessuno denuncia gli altri". Nonostante questo, Grasso spiega che è "possibile" che la segreteria del PD non si fosse accorta di quanto avveniva nella sezione romana, oggi commissariata, poiché "i collaboratori sono quelli che fanno il lavoro operativo". Il Presidente del Senato non nega quindi che l'Italia "non ha sufficienti anticorpi per reagire al malaffare" mentre "ha interiorizzato, assimilato i meccanismi della corruttela, del perseguimento del profitto ad ogni costo, del disprezzo per la cosa pubblica e per l'interesse generale". In merito però alla possibilità di scioglimento del Comune di Roma, Pietro Grasso sostiene però: "Il Comune di Roma è assolutamente al di fuori di queste tematiche, soltanto alcuni sono coinvolti. Per sciogliere un Comune ci vuole ben altro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: