le notizie che fanno testo, dal 2010

Grasso Travaglio: duello tv carte alla mano. Santoro: ma a Servizio Pubblico

Pietro Grasso chiama in diretta tv Servizio Pubblico e sfida Marco Travaglio ad un confronto tv. Tutto sembra essere fissato per lunedì a Piazza Pulita su La7, con Corrado Formigli, ma Michele Santoro frena: o a Servizio Pubblico o niente.

Dopo che Pietro Grasso ha sfidato Marco Travaglio (vedi video) ad un confronto tv "carte e documenti alla mano" per replicare alle "accuse infamanti" che il giornalista avrebbe rivolto alla seconda carica dello Stato, si è aperta la diatriba sul dove e quando. Il duello tv tra Pietro Grasso e Marco Travaglio è infatti "succulento", in termini di audience e di introiti pubblicitari, che in questi tempi di crisi non guastano, e così dopo che il guanto di sfida è stato lanciato Corrado Formigli si affretta ad invitare il Presidente del Senato e il giornalista ad un confronto a Piazza Pulita, la La7. Su Twitter Corrado Formigli ci prova e lancia: "#Piazzapulita invita ufficialmente il presidente @Grasso_P e @marcotravaglio alla prossima puntata per un confronto aperto e leale". Piero Grasso cinguetta poco dopo: "@corradoformigli @marcotravaglio Gentile Corrado, accetto volentieri il suo invito in trasmissione per il confronto. PG". Corrado Formigli quindi annuncia: "Il presidente del Senato @Grasso_P accetta il nostro invito lunedì a #Piazzapulita La7 per un confronto aperto e leale con @marcotravaglio".

A quel punto, però, nonostante in trasmissione Michele Santoro abbia detto "mi dispiace non poter ospitare" il confronto Grasso Travaglio "ma va bene trovate un altro posto, dove volete voi", poi il conduttore di Servizio Pubblico deve averci ripensato. D'altronde, il confronto tv Pietro Grasso Marco Travaglio potrebbe bissare gli ascolti di Servizio Pubblico quando in trasmissione è intervenuto Silvio Berlusconi , anche se in quella occasione diversi commentatori hanno evidenziato la "vittoria" televisiva del Cavaliere sui due nemici storici.

Michele Santoro quindi precisa in un comunicato: "Il Presidente del Senato ha chiesto ieri sera in diretta, durante la nostra trasmissione, di poter avere un confronto con l'editorialista di punta di Servizio Pubblico, Marco Travaglio. Ho immediatamente dichiarato la mia disponibilità e offerto tutte le garanzie possibili per concretizzare questo suo desiderio. Il presidente Grasso ha obiettato che non avrebbe potuto aspettare perché 'queste cose vanno fatte a caldo'. Ne ho dedotto che il Presidente ritenesse necessaria una trasmissione il giorno dopo o quello successivo. Di conseguenza ho contattato il Direttore di rete e il Direttore del Telegiornale de La7 per avere la possibilità di realizzare uno speciale ad hoc che poteva anche non essere condotto da me. Questo speciale sarebbe potuto andare in onda sabato o domenica. Il Presidente Grasso ha fatto sapere d'essere impegnato fino a lunedì, quando avrebbe partecipato a Piazza Pulita, invito che gli consentirà di dire la sua sulla nostra stessa rete".

Michele Santoro però a questo punto chiarisce: "Ma Marco Travaglio è parte essenziale di Servizio Pubblico e Servizio Pubblico è la trasmissione che ha creato il dibattito dal quale nasce la necessità del confronto. Ricordiamo che per una situazione simile Roberto Maroni, allora ministro dell'Interno, decise di partecipare alla trasmissione Vieni Via con me in polemica con Roberto Saviano. Il Presidente Grasso potrà quindi esprimersi come vuole a Piazza Pulita e Marco Travaglio potrà continuare a farlo su Servizio Pubblico, ma, anche nel rispetto delle norme sul diritto di rettifica, un confronto tra il Presidente Grasso e Marco Travaglio potrà avvenire solo nella nostra trasmissione o in uno speciale creato per l'occasione con la nostra collaborazione".

A ribadire il concetto ci pensa anche Marco Travaglio, che su Facebook aggiunge: "Pare che finalmente potrò confrontarmi con Piero Grasso. Sono anni che aspetto, da quando raccontai le sue gesta palermitane nel libro 'Intoccabili' scritto con Saverio Lodato. Gesta che ieri sera da Santoro ho potuto soltanto accennare per assaggi. Appena lo saprò, vi comunicherò data e ora del 'duello'. Che naturalmente non potrà essere in un altro talk diverso da Servizio Pubblico (tipo Piazza Pulita che si è subito proposta). Sarebbe come se un giornale scrivesse una cosa e la rettifica uscisse da un'altra parte. L'ideale sarebbe un format con un vero faccia a faccia, come ha chiesto Grasso, senza inutili disturbi né pollai. Oppure un duello allargato a qualche testimone dei fatti. Alla Procura di Palermo c'è la fila dei pm che non vedono l'ora di raccontare le imprese del loro ex capo...".

In altre parole, sembra di capire che Marco Travaglio accetterà il confronto solo se Pietro Grasso deciderà di intervenire a Servizio Pubblico, altrimenti il Presidente del Senato si dovrà accontentare di replicare da solo a Piazza Pulita, tanto che Corrado Formigli per cercare di far cambiare idea al collega assicura su Twitter che in trasmissione ci saranno "tutte le garanzie di neutralità: solo voi due". Ma a Travaglio e Santoro questo non sembra esser sufficiente.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: