le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani: spending review e un po' buona e un po' da correggere

Pier Luigi Bersani commenta la spending review, e afferma che "nel decreto ci sono cose buone" ma anche "cose da correggere". Se ne riparlerà in Parlamento.

Dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri della spending review , Pier Luigi Bersani afferma che "nel decreto ci sono cose buone e le appoggeremo con convinzione" ma "ci sono anche cose da correggere".
Il segretario del PD spiega che "quello che soprattutto non va riguarda il taglio delle risorse agli enti locali, già troppo indeboliti, e l'intervento sulla sanità. In particolare, per ciò che riguarda la sanità, l'errore è prima di tutto tecnico. Non c'è sufficiente comprensione di come funzioni nella realtà il servizio sanitario".
Bersani infatti paventa che con i tagli decisi dal governo ci possa essere il rischio del "bis della vicenda esodati" e cioè "avere cioè più confusione che risparmio".
In altre parole, il Partito Democratico dice che appoggerà il governo per quanto riguarda quei provvedimenti che miglioreranno l'efficenza dello Stato e ne ridurranno gli sprechi, ma promette una particolare "attenzione" riguardo gli interventi sui tagli, dalla sanità alle amministrazioni locali.
Naturalmente, come sempre, dopo le parole si dovrà passare ai fatti, in Parlamento.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: