le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani incontra Berlusconi ma "siamo all'inizio"

Pier Luigi Bersani incontra Silvio Berlusconi alla Camera, ma "siamo solo all'inizio", ammette Enrico Letta. Nessun apertura per un governissimo, precisa il leader del PD, mentre possibile convergenza con il PDL sul nome del Presidente della Repubblica.

Pier Luigi Bersani e Silvio Berlusconi si sono incontrati alla Camera, ma per capire se sono giunti ad un accordo per la formazione di un nuovo governo bisognerà attendere "una nota", come precisa il Cavaliere. Per il momento, l'unico a sbilanciarsi è il vicepresidente del PD, Enrico Letta, che rivela che quello tra Bersani e Berlusconi è stato "un buon incontro. Siamo all'inizio". Tra i temi trattati sicuramente quello sulla possibile convergenza di PD e PDL "per arrivare alla scelta del presidente della Repubblica", come spiega Bersani questa mattina ad Agorà, programma di Rai 3. Su un governissimo, però, Bersani non cede, e al giaguaro che ha tentato di smacchiare, inutilmente, promette che gli dirà: "Ti conosco mascherina". Commentanto l'appello di Giorgio Napolitano, Bersani spiega che anche lui ha fatto una sorta di "proposta di larga intesa", spiegando: "Nel '76 c'era uno che governava e gli altri che consentivano: era una singolare forma di governo di minoranza - aggiungendo - Io ho chiesto che si consenta un Governo di cambiamento, si faccia una convenzione per le riforme presieduta da chi non è al Governo, si ricerchi assieme un Presidente della Repubblica. È una proposta di comune responsabilità democratica. Io mi sono rivolto alle principali forze politiche: ho chiesto di consentire l'avvio del Governo e loro hanno detto no".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: