le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani: governo M5S? Basta battute, numeri li vede anche Beppe Grillo

Pier Luigi Bersani replica a Beppe Grillo che chiede la fiducia di PD e PDL per un governo M5S: "I numeri li vede anche lui. Non pensi di scappare dalle sue responsabilità con delle battute".

Pronta la replica di Pier Luigi Bersani a Beppe Grillo, che poco fa su Twitter cinguettava : "Se proprio Pd e PdL ci tengono alla governabilità possono sempre votare la fiducia al primo Governo M5S". Sempre via Twitter, Bersani chiarisce: "Come noi rispettiamo gli elettori, anche Grillo li rispetti. I numeri li vede anche lui. Non pensi di scappare dalle sue responsabilità con delle battute. Ci si vede in Parlamento e davanti agli italiani". Intanto, il PD cerca un escamotage per cercare di formare un governo, visto che da una parte sa già che il M5S non gli voterà la fiducia e dall'altro rifiuta le "larghe intese" con il PDL. Anna Finocchiaro fa quindi una ipotesi personale, e lancia una proposta: "La coalizione che vince le elezioni alla Camera si presenta anche al Senato con un governo che potrebbe essere definito 'di minoranza', sulla base di un programma immediato di riforme sul quale probabilmente non è possibile incassare la fiducia del Movimento 5 stelle, ma sui punti del quale forse sarebbe possibile trovare un consenso più largo. - aggiungendo - Credo che quello a cui tutti dovremmo puntare, ovvero un governo solido e forte, potrebbe in questa legislatura essere una costruzione che avvenga col tempo, riconoscendosi su una volontà di cambiamento. Il segnale del Paese è 'adesso basta chiacchiere, ora si deve agire'. Un 'governo di minoranza' per fare sul serio le riforme, con un rilancio del parlamentarismo credo sia possibile con una 'maggioranza elettiva'".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: